Sanità elettronica per l’Europa

È praticamente impossibile individuare una branca della medicina in cui l’elettronica non entri oggi in maniera pesante. La stessa chirurgia, nel suo percorso verso tecniche sempre meno invasive e in grado di abbreviare la degenza dei pazienti, si avvale oggi dell’impiego di sistemi robotizzati che danno al chirurgo una carta in più in termini di […]

È praticamente impossibile individuare una branca della medicina in cui l’elettronica non entri oggi in maniera pesante. La stessa chirurgia, nel suo percorso verso tecniche sempre meno invasive e in grado di abbreviare la degenza dei pazienti, si avvale oggi dell’impiego di sistemi robotizzati che danno al chirurgo una carta in più in termini di dexterity, permettendogli di superare le limitazioni naturali del movimento della mano. La cosiddetta Sanità Elettronica, prospetta le possibilità d’impiego delle tecnologie informatiche e telematiche (ICT) al fine di migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria in tutta l’Europa, mantenendo i costi stabili o riducendoli, abbreviando i tempi di attesa e diminuendo gli errori. Il piano d’azione ha per obiettivo la creazione di uno «spazio europeo della sanità elettronica » ed indica misure concrete per la sua realizzazione, puntando sull’applicazione delle tecnologie informatiche e telematiche per le ricette, le cartelle mediche, l’identificazione dei pazienti e le tessere sanitarie, attraverso una più rapida installazione di reti Internet a banda larga destinate ai sistemi sanitari. L’obiettivo ultimo è far sì che, entro la fine del decennio, la sanità in rete entri nella quotidianità degli operatori della sanità, dei pazienti e dei cittadini. Il Ministero della Salute ha istituito da pochissimo, un Tavolo di lavoro permanente per la Sanità Elettronica (TSE), nato  come sede istituzionale di confronto e consultazione tra le Regioni, le Province autonome e l’Amministrazione Centrale per l’armonizzazione delle politiche tecnologiche della Sanità Elettronica e l’attuazione dei piani d’azione nazionale e regionali. Il TSE è composto dai rappresentanti del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, del Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali, delle Amministrazioni Regionali e delle Province Autonome ed è coordinato dal Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie. Dal 15 al 18 Marzo a Barcellona si terrà la “World of Health IT Conference” la manifestazione dedicata alla presentazione delle esperienze più significative ottenute in Europa in tema di Sanità Elettronica ed ispirata alla creazione di una grande piattaforma informatica europea utile allo sviluppo della e-health nei Paesi dell’Unione. Arricchito dalla presenza di circa 60 espositori, il programma prevede una dimostrazione interattiva sull’efficacia dell’”Interoperability Showcase”, rappresentazioni di situazioni assistenziali tipo, in cui sono i pazienti ad essere al centro dell’attenzione. Molto atteso il progetto della Regione Veneto, inerente una rete di strutture interconnesse, in grado di raccogliere i dati medici elettronici dei pazienti, tradizionalmente dispersi tra le pratiche dei centri di assistenza primaria, degli ospedali e delle strutture mediche private. Il programma dell’evento è consultabile su: http://www.worldofhealthit.org/.

Carlo e Eugenio Di Stanislao