Copenaghen, black bloc in azione. Fuoco e scontri a Christiania

Duecentodieci manifestanti sono stati fermati dalla polizia di Copenaghen dopo i violenti scontri di lunedì sera nel quartiere di Christiania a margine del vertice sul clima. Durante i disordini, secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine locali, sarebbero entrati in azione anche diversi “Black Bloc”. Oltre a bottiglie incendiarie, nei tafferugli sono stati utilizzati anche altri tipi […]

COP15_christianiaDuecentodieci manifestanti sono stati fermati dalla polizia di Copenaghen dopo i violenti scontri di lunedì sera nel quartiere di Christiania a margine del vertice sul clima. Durante i disordini, secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine locali, sarebbero entrati in azione anche diversi “Black Bloc”. Oltre a bottiglie incendiarie, nei tafferugli sono stati utilizzati anche altri tipi di ordigni a basso potenziale.Gli scontri con la polizia sono iniziati dopo un blitz all’interno della “città libera” di Christiania, un quartiere “squat” di Copenaghen, per liberare le strade da alcune barricate incendiate erette da decine di estremisti. In assetto antisommossa, gli agenti hanno deciso di intervenire dopo il lancio di alcune molotov. “Siamo intrati in Christiania per inseguire alcuni individui che avevano drizzato barricate, messe a fuoco nella strata e gettato bombe incendiarie sui nostri poliziotti prima di rifugiarsi in Christiania”, ha riferito un portavoce della polizia danese.

Per mettere fine ai disordini gli agenti sono intervenuti con la forza nell’ex-caserma occupata dal 1971 dagli hippy e diventata poi il più grande rifugio di emarginati d’Europa. Prima sono stati bloccati tutti gli ingressi e le uscite di Christiania, poi i poliziotti sono entrati in una tenda dove si teneva una festa lanciando gas lacrimogeni per scacciarne gli occupanti.

Durante il blitz sono state fermate 210 persone, che sono state subito trasferite al centro speciale di detenzione istituito vicino a Copenaghen in occasione del vertice mondiale sul clima nella capitale danese.

Foto by: //Mikkel © All right reserved

[nggallery id=18]

Una replica a “Copenaghen, black bloc in azione. Fuoco e scontri a Christiania”

  1. piersilvio berlusca ha detto:

    Siamo entrati in Christiania per inseguire alcuni individui che avevano drizzato barricate, messe a fuoco nella strata e gettato bombe incendiarie sui nostri poliziotti prima di rifugiarsi in Christiania”, ha riferito un portavoce della polizia danese.
    BASTA SCRIVERE S*******E…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.