Trasferimento dei nomadi al Centro di accoglienza: precisazioni della prefettura di Roma

Precisazioni della prefettura di Roma sulle notizie in merito all’attuazione del piano nomadi ed in particolare con riferimento ai recenti trasferimenti presso il Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo (Cara). Al Cara risultano trasferiti dai campi nomadi, in attuazione del regolamento adottato nel febbraio 2009 dal Commissario Delegato per l’emergenza nomadi del Lazio, d’intesa con la […]

Precisazioni della prefettura di Roma sulle notizie in merito all’attuazione del piano nomadi ed in particolare con riferimento ai recenti trasferimenti presso il Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo (Cara). Al Cara risultano trasferiti dai campi nomadi, in attuazione del regolamento adottato nel febbraio 2009 dal Commissario Delegato per l’emergenza nomadi del Lazio, d’intesa con la Regione Lazio, la Provincia di Roma ed il Comune di Roma, coloro che sono risultati privi del permesso di soggiorno e che hanno presentato richiesta di asilo. Anche i bambini, per non separarli dai propri genitori, sono stati condotti al Cara e il Comune di Roma assicurerà loro il servizio di trasporto per non interromperne la scolarizzazione. 

La sistemazione transitoria presso il Cara risulta senza dubbio dignitosa, assicurando ai presenti condizioni igienico-sanitarie e di soggiorno sicuramente migliori. In tempi brevi la Commissione territoriale per l’asilo esaminerà la posizione dei nomadi che hanno proposto l’istanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.