Sostegno della Provincia di Roma ai lavoratori in cassa integrazione

Aiutare chi ha perso il lavoro per dargli un futuro. Nasce con questo intento il progetto con cui Palazzo Valentini mette a disposizione 700mila euro a favore di 187 lavoratori in cassa integrazione o in mobilità, che, nei prossimi mesi, daranno il loro supporto alle attività quotidiane dei Tribunali ordinari del territorio come la raccolta […]

Aiutare chi ha perso il lavoro per dargli un futuro. Nasce con questo intento il progetto con cui Palazzo Valentini mette a disposizione 700mila euro a favore di 187 lavoratori in cassa integrazione o in mobilità, che, nei prossimi mesi, daranno il loro supporto alle attività quotidiane dei Tribunali ordinari del territorio come la raccolta dei documenti, la ricerca di dati e la classificazione degli atti. Ai lavoratori, scelti dalle liste dei Centri per l’impiego, per un periodo di 12 mesi, sarà riconosciuta un’integrazione economica di 300 euro al mese al loro sussidio.
Questa firma – ha affermato il presidente, Nicola Zingaretti – è l’esempio di una buona cooperazione tra le istituzioni: da un lato, diamo un contributo a uno dei pilastri della sicurezza, che è la certezza della pena, e, dall’altro, diamo un aiuto concreto a chi è in difficoltà, grazie a un periodo di formazione che permetterà ai cassaintegrati di avere un curriculum migliore”.
Soddisfatto anche il presidente del Tribunale di Roma, Paolo De Fiore: “Abbiamo una crisi grave di lavoratori, sono 10-12 anni che non si fanno concorsi e, dal 2008 a oggi, abbiamo perso 150-200 persone. Quest’accordo aiuta il servizio della giustizia e restituisce dignità ai lavoratori cassaintegrati e in mobilità”.
Al termine del periodo di 12 mesi, a seguito di una specifica valutazione disposta dalla Provincia di Roma, con la consulenza del Tribunale, i lavoratori riceveranno un attestato che permetterà di qualificare il loro curriculum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.