Approvato documento su politiche coesione, Santarsiero: “Fondi importanti per Mezzogiorno”

E’ stato approvato ieri, dal Consiglio nazionale dell’Anci, un documento che riguarda le politiche di coesione 2007-2013. Il documento sostiene le politiche del Governo nazionale ispirate ai principi di territorialità e di efficacia, snellezza e semplificazione della spesa. Le politiche di coesione impegnano il 35% del bilancio comunitario ed in Italia mobilitano nel sestennio 2007-2013 100 […]

E’ stato approvato ieri, dal Consiglio nazionale dell’Anci, un documento che riguarda le politiche di coesione 2007-2013.
Il documento sostiene le politiche del Governo nazionale ispirate ai principi di territorialità e di efficacia, snellezza e semplificazione della spesa. Le politiche di coesione impegnano il 35% del bilancio comunitario ed in Italia mobilitano nel sestennio 2007-2013 100 miliardi di risorse complessive destinate a sostenere le aree strutturalmente deboli e a migliorare la competitività delle regioni.
Intervenendo sul tema, Vito Santarsiero, nella sua veste di responsabile Anci delle politiche del Mezzogiorno, si è espresso favorevolmente sui contenuti del documento e sulle politiche nazionali di coesione evidenziando “la loro importanza per colmare i gravi ritardi infrastrutturali del Mezzogiorno”. Ha altresì evidenziato come “la legge nazionale sul federalismo fiscale non investe solo l’autonomia fiscale e di gestione finanziaria dei Comuni, ma affronta in maniera energica i deficit infrastrutturali del Paese e del Mezzogiorno in tutti i settori, da quello sanitario a quello scolastico, assistenziale, della mobilità, delle reti fognarie, idriche, elettriche, del gas etc, prevedendo l’utilizzo di risorse europee e del cofinanziamento nazionale, specificando che i finanziamenti dell’unione europea non possono essere sostitutivi dei contributi dello Stato (art.16 legge 42/09 di delega sul federalismo fiscale)”.
Nel corso dell’intervento Santarsiero ha sottolineato “la necessità che si definisca, con urgenza e di intesa con i Comuni, il Piano per il Sud annunciato dal Governo e si attivi in maniera seria e con il protagonismo dei territori la Banca per il Sud ”.
In occasione dell’incontro dell’ANCI di mercoledì prossimo con il Ministro Tremonti sui temi del federalismo fiscale e delle realtà locali, il Sindaco di Potenza Vito Santarsiero ha altresì chiesto al Presidente Chiamparino che venga dall’ANCI sollecitato l’immediato sblocco delle risorse FAS per il Sud che sono già disponibili e che ammontano a circa 10 miliardi di euro, assolutamente indispensabili per lo sviluppo dei territori.
Annunciata infine da Santarsiero una grande manifestazione, definita d’intesa con Presidenti Anci delle Regioni meridionali, dei sindaci del Mezzogiorno sulle problematiche del Sud e degli enti locali il prossimo 21 maggio a Bari.