Germania e Argentina ai quarti, gravi errori arbitrali

L’Inghilterra di Fabio Capello viene piegata da una Germania in forma. Al ventesimo Klose porta in vantaggio i tedeschi. Ci prova l’Inghilterra ad aumentare la pressione in fase offensiva ma, il passaggio è fuori misura. In panchina si nota un Capello inviperito. Al trentesimo la Germania ci riprova con Klose, portiere bravo che devia con i […]

L’Inghilterra di Fabio Capello viene piegata da una Germania in forma. Al ventesimo Klose porta in vantaggio i tedeschi. Ci prova l’Inghilterra ad aumentare la pressione in fase offensiva ma, il passaggio è fuori misura. In panchina si nota un Capello inviperito. Al trentesimo la Germania ci riprova con Klose, portiere bravo che devia con i piedi. Podolski al trentaduesimo sancisce il 2-0, Inghilterra nel baratro. Al trentasettesimo gli inglesi riescono ad riaprire il match con Upson. Inghilterra pericolosa, avrebbe potuto pareggiare con Lampard ma l’arbitro non vede il gol, il centrocampista inglese tira, la palla tocca la traversa e oltrepassa la linea.
Germania in contropiede e Mueller spedisce la palla in rete, 3-1 a favore dei tedeschi al sessantasettesimo. Il 4-1 a favore dei tedeschi arriva al settantesimo sempre con Mueller, doppietta del fantasista. “Noi abbiamo sbagliato, ma l’errore più grande lo ha commesso l’arbitro. La Germania è una grande squadra e ha giocato benissimo” afferma Fabio Capello, “Sul 2-2 probabilmente sarebbe stata un’altra partita, perchè poi abbiamo subito gol in contropiede. Ci siamo dovuti sbilanciare in avanti nel tentativo di raddrizzare il risultato. La cosa sorprendente è che a un Mondiale, nell’era della massima tecnologia, non ci sia nè la tecnologia per decidere se c’è il gol e nemmeno il quinto arbitro dietro la porta”.
Sul gol fantasma il CT della Germania commenta: “Non abbiamo parlato nello spogliatoio di questa cosa, il team manager Bierhoff ha  riferito che la palla era entrata ma non ne abbiamo discusso”.
L’Argentina di Diego Armando Maradona ne segna tre al Messico e si qualifica per i quarti. Al venticinquesimo, Tevez porta in vantaggio gli albiceleste con un gol in netto fuorigioco, Rosetti non se n’è accorto. Al trentatreesimo, Higuan raddoppia, Argentina 2 Messico 0. I messicani alla fine del primo tempo cercano di ricorrere ai ripari, dentro Barrera e fuori Bautista. Al cinquantaduesimo i sudamericani segnano le sorti del match, 3-0 per la squadra de El pibe de Oro. Il gol della bandiera per i messicani arriva al settantaduesimo, gol inutile ma gioia per lui che ha dimostrato carattere nel secondo tempo.
“E’ stata una partita molto tesa. Sapevamo perfettamente che, se fossimo riusciti a esprimere il nostro gioco, saremmo riusciti a farla nostra”, “Nell’arco dei novanta minuti siamo stati superiori. Devo fare i complimenti alla mia squadra, che ha fatto molto bene le cose che avevo chiesto. Abbiamo mantenuto molto bene il possesso della palla”, dichiara a termine gara Maradona.
L’Argentina affronterà ai quarti la Germania.
Oggi, l’Olanda sfiderà la Slovacchia, il Brasile si scontrerà con il Cile.

Manuel Romano

Una replica a “Germania e Argentina ai quarti, gravi errori arbitrali”

  1. Francesco ha detto:

    Rosetti e “cricca” è una terna inaffidabile che tanti danni procura in campionato e in Europa, ogni volta che arbitrano partite che contano. Aveva ragione Cassano quando gli fece il gesto della corna durante un’Inter-Roma. Come arbrito
    ai mondiali doveva rappresentarci Tagliavento, ma hanno scelto Rosetti perché é…”fotogenico” facendoci fare un’altra figuraccia, dopo quella degli azzurri.
    Avessero un pò di pudore tutti i vertici FIGC si dimetterebbero, ma in Italia, si sà, quando conquisti una poltrona, non la si lascia neanche con le cannonate!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *