Piante per i disturbi temporo-mandibolare

In questa opera, intitolata “Guida Ragionata all’uso delle piante medicinali nei disturbi temporo-mandiblari”, appena edita dalla CEA di Milano ed i cui proventi saranno devoluti dagli autori (Francesco Deodato, Carlo Di Stanislao, Maurizio Corradin e Roberto Giorgetti) a favore dell’Ordine dei Medici della provincia de L’Aquila, la passione, la competenza, le capacità e l’esperienza degli […]

In questa opera, intitolata “Guida Ragionata all’uso delle piante medicinali nei disturbi temporo-mandiblari”, appena edita dalla CEA di Milano ed i cui proventi saranno devoluti dagli autori (Francesco Deodato, Carlo Di Stanislao, Maurizio Corradin e Roberto Giorgetti) a favore dell’Ordine dei Medici della provincia de L’Aquila, la passione, la competenza, le capacità e l’esperienza degli autori permettono di affrontare con rigore scientifico il complesso mondo della Fitoterapia e il suo ricco patrimonio di pratiche terapeutiche, spesso antichissime, applicandoli all’ambito della cura e della prevenzione dei disordini cranio-cervico-mandibolari. Necessario per l’operatore più esperto ma anche per chi decida di avvicinarsi al vasto panorama del disordine temporo- mandibolare e cranio-cervicale, questo testo può con facilità indirizzare verso approfondimenti diagnostico-differenziali e terapeutici spesso estremamente importanti nella considerazione “olistica” dell’assistito, al fine unico di comprendere come segni e sintomi “locali” possano derivare da alterazioni o disarmonie più “generali”. Obiettivo del testo è offrire una facile guida all’uso vantaggioso e consapevole di molti prodotti naturali, fornendo al lettore informazioni circa esperienze, considerazioni e modalità di utilizzo, oltre che di azione e interazione, di alcuni rimedi fitoterapici frequentemente utilizzati in un’ottica integrata. La Fitoterapia è materia estremamente affascinante ma al tempo stesso embricata e complessa, troppo spesso ignorata, sottovalutata o mal utilizzata da operatori inesperti. Un adeguato approfondimento circa le sue potenzialità e virtù, ma al tempo stesso la sua pericolosità, costituisce per il professionista una possibilità di ampliare il suo orizzonte integrando (quale supplemento e non sostituto) le metodologie che già conosce e utilizza. Il testo completa, nell’ambito più specifico della fitoterapia, il volume pubblicato per CEA nel 2005 dagli stessi autori e dedicato a L’articolazione temporo-mandibola.
Questo il sommario: L’atto medico – La fitoterapia – Il dolore cranio-cervicofacciale– Elementi di diagnostica e schemi terapeutici –Un approccio attento e consapevole – Schede di fitoterapia integrata: i singoli rimedi – Approfondimenti diagnostico-differenziali – Esperienze cliniche sequenziali – Iter metodologici e applicazioni tecniche – Note di terapia con oli essenziali (Aromoterapia) – Linee guida al tradizionale trattamento farmacologico del dolore cranio-cervico-facciale – Postfazione – Appendici.