Roma, nella Basilica di Santa Maria in Trastevere tornano le opere dell’ allievo di Raffaello

Tornano a Roma, nella Basilica di Santa Maria in Trastevere, due importanti dipinti del 1500 di Giulio Pippi, in arte Giulio Romano, allievo di Raffaello. Il Reparto Operativo del Comando dei Carabinieri che si occupa della Tutela del Patrimonio Culturale è infatti riuscito a riportarli nella Chiesa della Capitale più importante del Rione Trastevere. Le opere, rubate a maggio […]

Tornano a Roma, nella Basilica di Santa Maria in Trastevere, due importanti dipinti del 1500 di Giulio Pippi, in arte Giulio Romano, allievo di Raffaello. Il Reparto Operativo del Comando dei Carabinieri che si occupa della Tutela del Patrimonio Culturale è infatti riuscito a riportarli nella Chiesa della Capitale più importante del Rione Trastevere. Le opere, rubate a maggio di 15 anni fa, sono state recuperate dai Carabinieri al termine di una perquisizione domiciliare a casa di un pensionato che, qualche tempo prima, aveva chiesto di verificare se queste fossero inserite nella banca dati dei beni d’arte rubati e da ricercare. I militari, insospettiti dalle modalità di acquisizione delle opere, hanno iniziato un’attività investigativa che ha permesso di scoprire che i dipinti, raffiguranti, rispettivamente, ”Angelo reggente la Veronica” e ”Angelo con i simboli della passione”, erano stati asportati, con altri due olii su tela dello stesso autore, la notte del 15 maggio 1996 dagli uffici della Basilica. Il pensionato, che aveva dichiarato di averle acquisite da un barbone di Trastevere, è stato denunciato per ricettazione di opere d’arte.