Prostituzione: sgominata banda, 18 arresti tra Lazio e Abruzzo

La squadra mobile di Pescara ha sgominato un’associazione per delinquere, attiva tra le province di Pescara, Chieti e Rieti, dedita al favoreggiamento dell’ immigrazione clandestina, allo sfruttamento della prostituzione e allo spaccio di droga. Sequestrati anche tre night club. In totale sono state emesse 18 misure cautelari (di cui 12 in carcere e 6 agli […]

La squadra mobile di Pescara ha sgominato un’associazione per delinquere, attiva tra le province di Pescara, Chieti e Rieti, dedita al favoreggiamento dell’ immigrazione clandestina, allo sfruttamento della prostituzione e allo spaccio di droga. Sequestrati anche tre night club. In totale sono state emesse 18 misure cautelari (di cui 12 in carcere e 6 agli arresti domiciliari) oltre ai 3 provvedimenti di sequestro preventivo di night club, in corso di esecuzione nelle province di Pescara, Chieti e Rieti. Sono impiegati quasi cento agenti delle Questure di Pescara, Chieti, Rieti e l’Aquila oltre al contributo del Reparto Mobile di Senigallia. Le misure cautelari sono state emesse dal gip del Tribunale di Pescara, Guido Campli, su richiesta del pm Silvia Santoro. L’operazione, coordinata dal Servizio centrale operativo di Roma, è stata denominata “Cuba Libre”. Giovani donne, soprattutto cubane, venivano reclutate come ballerine, ma in realtà venivano avviate alla prostituzione in alcuni night club che, per tale motivo, sono stati sottoposti a sequestro preventivo. E’ stato contestato anche il reato di violenza sessuale commesso da alcuni dei titolari dei locali notturni che, abusando del loro ruolo di datori di lavoro, con la minaccia di licenziare le ragazze e di rimandarle nei loro paesi di origine, le costringevano ad avere rapporti sessuali con i clienti dei night. I night sequestrati sono: “El Patio”, con sede a Borgorose (Rieti); il night “Taix International Club Srl”, di Francavilla al Mare (Chieti); e il night “Matòs”, di Fara Filiorum Petri (Chieti). Ulteriori particolari sarà illustrati, nel corso della conferenza stampa, che si terrà alle ore 12.00, presso la sala Conferenze della Questura di Pescara