Anticipazioni sul Festival di Musica Contemporanea “Nuovi Spazi Musicali”

Prenderà il via Lunedi 3 Ottobre a Roma la 32^ edizione del Festival di Musica Contemporanea “Nuovi Spazi Musicali” curato dalla compositrice Ada Gentile. La rassegna è organizzata con la preziosa collaborazione dell’Accademia di Ungheria, dell’Accademia Americana, dell’Istituto Polacco, dell’Istituto Svizzero e dell’Ambasciata di Israele, con il supporto della E-Security Srl e dell’Enpals (Fondo psmsad), […]

Prenderà il via Lunedi 3 Ottobre a Roma la 32^ edizione del Festival di Musica ContemporaneaNuovi Spazi Musicali” curato dalla compositrice Ada Gentile. La rassegna è organizzata con la preziosa collaborazione dell’Accademia di Ungheria, dell’Accademia Americana, dell’Istituto Polacco, dell’Istituto Svizzero e dell’Ambasciata di Israele, con il supporto della E-Security Srl e dell’Enpals (Fondo psmsad), nonché con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma.

L’edizione di quest’anno si articolerà in 5 concerti che si terranno in sedi prestigiose come Villa Aurelia, Villa Maraini, Palazzo Falconieri e Palazzo Blumensthil. Il concerto di apertura è in programma il 3 Ottobre all’Accademia Americana e sarà affidato all’Ensemble Interface che eseguirà opere di Dall’Ongaro, Gentile, Poppe, Trythall e di due nuovi borsisti americani, Sean Friar e Lei Liang. Il secondo concerto, del 6 Ottobre, si terrà invece all’Accademia di Ungheria e vedrà l’esecuzione di due “operine tascabili” di 30 minuti ciascuna, dei due autori romani Lucio Gregoretti ed Enrico Marocchini, da parte di due pianisti (Elizta Harbova e Monaldo Braconi) che acompagneranno cinque eccellenti cantanti (il tenore Luigi Petroni, il mezzosoprano Cecilia Alegi, il basso Angelo Valenti ed i baritoni Alessio Potestio e Marco Severin.

 

Il 10 Ottobre, all’Istituto Polacco, avrà luogo il concerto del pianista Marco Ciccone intitolato “Con Chopin: dialogo per la nuova musica”, organizzato con la collaborazione della SIMC (Società Italiana Musica Contemporanea) Abruzzese e dell’Accademia di Musica di Cracovia. Verranno eseguite tre opere di autori abruzzesi (Rosato, Delli Pizzi e Remigio), tre opere di autori polacchi (Widlak, Tesarowicz e Polaczyk) insieme ad un brano di Chopin cui il concerto stesso è dedicato. Il 13 Ottobre, all’Istituto Svizzero, sarà di scena il giovane e promettente flautista Paolo Vignaroli che eseguirà brani di autori svizzeri (Schuler, Bianchi e Pelzel) ed italiani (Bravi, Pradella e Perugini) con la partecipazione straordinaria del percussionista Alexandre Babel.

Il concerto di chiusura avrà luogo il 17 Ottobre all’Accademia di Ungheria e sarà affidato al pianista israeliano Amit Dolberg (molto attivo e già affermato nel suo Paese) ed al giovanissimo bayanista abruzzese Domenico D’Annunzio. Il primo eseguirà tre opere di autori israeliani (Shaked, Adler e Ben Shabetai) e due opere di autori ungheresi (Eotvos e Bankovi); il secondo proporrà invece all’ascolto tre nuove opere commissionate per l’occasione ad altrettanti autori italiani (Rossella Spinosa, Marcela Pavia ed Igor Fiorini). Come per gli anni precedenti, tutti i concerti saranno ad ingresso libero per consentire la maggiore affluenza di pubblico ed avvicinare i giovani alla musica contemporanea. Per il programma dettagliato si può consultare il sito www.adagentile.it alla voce Festival “Nuovi Spazi Musicali”. La compositrice Ada Gentile conduce un’intensa e prestigiosa attività in Italia e all’estero, per concerti e conferenze. Notevole il suo curriculum professionale. Nata in Abruzzo, ad Avezzano, vive e lavora a Roma.

 

 

Goffredo Palmerini