Ue: Ok agli impegni dell’Italia, salvataggio Grecia e Banche

Giornata intensa quella di ieri iniziata a Roma e finita a Bruxelles. Il presidente della Ue, Herman Van Rompuy, sul suo account Twitter, comunicando la fine dell’Eurosummit , una maratona durata oltre nove ore, ha detto:“I leader dell’Euronza hanno trovato un accordo su un pacchetto completo”. In sicurezza le banche attraverso ricapitalizzazioni per 106 miliardi […]

Giornata intensa quella di ieri iniziata a Roma e finita a Bruxelles. Il presidente della Ue, Herman Van Rompuy, sul suo account Twitter, comunicando la fine dell’Eurosummit , una maratona durata oltre nove ore, ha detto:“I leader dell’Euronza hanno trovato un accordo su un pacchetto completo”.

In sicurezza le banche attraverso ricapitalizzazioni per 106 miliardi di euro, dara’ certezza ai Paesi a rischio con un fondo salva-Stati da oltre 1.000 miliardi e salvera’ la Grecia con nuovi aiuti per 130 miliardi, facendo pagare un prezzo maggiore alle banche esposte con Atene per ridurre il debito del Paese.

 L’Italia incassa la promozione dell’Europa sul piano per rilanciare la crescita e blindare i conti pubblici, Le istituzioni e i partner Ue accolgono con favore il piano italiano, pur ammonendo che vigileranno con attenzione sulla sua applicazione: “Accogliamo con favore i programmi dell’Italia per le riforme strutturali finalizzate a rafforzare la crescita e per la strategia di consolidamento fiscale, cosi’ come delineate nella lettera inviata ai Presidenti del Consiglio Europeo e della Commissione Europea ed invitiamo l’Italia a presentare urgentemente un ambizioso calendario per queste riforme.Apprezziamo l’impegno dell’Italia a raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2013 e un surplus di bilancio strutturale nel 2014, portando ad una riduzione dell’indebitamento pubblico al 113% del PIL nel 2014, cosi’ come la prevista introduzione della regola del pareggio di bilancio nella Costituzione entro la meta’ del 2012″.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.