Milano chiude in rosso, cadono banche e Fiat

Milano maglia nera in Europa, l’indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dell’1,78% a 16.653,55 punti, ribasso decisamente piu’ alto rispetto a quello registrato dalle altre piazze. A Parigi il Cac 40 ha ceduto lo 0,59% mentre il Dax 30 di Francoforte ha chiuso a +0,11%. Meglio Francoforte che riesce a chiudere con +0,13% […]

Milano maglia nera in Europa, l’indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dell’1,78% a 16.653,55 punti, ribasso decisamente piu’ alto rispetto a quello registrato dalle altre piazze. A Parigi il Cac 40 ha ceduto lo 0,59% mentre il Dax 30 di Francoforte ha chiuso a +0,11%. Meglio Francoforte che riesce a chiudere con +0,13% a 6.346,19 punti. A picco le banche italiane, la Popolare Milano ha perso 9,57 punti percentuali, Popolare Emilia Romagna ha lasciato sul terreno il 6,98%. Montepaschi è sceso del 4,81%, Unicredit del 4,36%, UBI del 3,34% e Intesa Sanpaolo dello 0,92%. Male anche gli assicurativi: Mediolanum -4,04%, Fondiaria Sai -2,82% e Generali -0,44%. Fiat ha chiuso con un calo del -4,68%.

A preoccupare i mercati è la sostenibilità del debito italiano in seguito alla crescita del rendimento dei Btp decennali sopra la soglia del 6%. Penalizzate soprattutto le banche. Sulla scadenza decennale, quella maggiormente presa a riferimento, i rendimenti dei Btp già in circolazione sono risaliti al 6,01 per cento, secondo Bloomberg, un livello che non si vedeva dal 21 ottobre scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.