L’Aquila: per Piazza D’Armi un impianto sportivo all’avanguardia

Stamani, presso il Comune dell’Aquila, il sindaco Massimo Cialente ed il vice sindaco ed Assessore allo Sport Giampaolo Arduini hanno presentato il progetto “definitivo” di ripristino dell’impianto sportivo per atletica a Piazza d’Armi. “E’ un tuffo al cuore pensare ad una ristrutturazione di Piazza D’Armi che consenta di superare l’attuale stato di degrado” ha dichiarato […]

Stamani, presso il Comune dell’Aquila, il sindaco Massimo Cialente ed il vice sindaco ed Assessore allo Sport Giampaolo Arduini hanno presentato il progetto “definitivo” di ripristino dell’impianto sportivo per atletica a Piazza d’Armi.
“E’ un tuffo al cuore pensare ad una ristrutturazione di Piazza D’Armi che consenta di superare l’attuale stato di degrado” ha dichiarato con entusiasmo Giampaolo Arduini.
Piazza D’Armi che, prima del terremoto, pur versando già in una situazione di degrado e abbandono, costituiva un importante riferimento per gli sportivi, ma anche un semplice punto di ritrovo per trascorrere le soleggiate mattinate del fine settimana, diventerà un centro sportivo all’avanguardia, probabilmente in coincidenza della riapertura del prossimo anno scolastico.
Secondo Cialente, in otto mesi si è arrivati al progetto definitivo, partendo dal preliminare e ottenendo il parere favorevole del CONI. La Municipalità ha fornito l’apporto tecnico al progetto quanto quello finanziario: l’importo complessivo dei lavori è di 1.175.00,00 euro, di cui 785.000,00 stanziati dalla Protezione Civile e 390.000,00 dal Comune dell’Aquila.
Il progetto prevede il rifacimento della pista di atletica leggera e degli spazi attrezzati del complesso sportivo, la realizzazione di una tribuna coperta, spogliatoi e servizi. L’architetto responsabile del progetto, Vincenzo Perinelli, ha sottolineato i criteri di eco compatibilità, il profilo tecnologico avanzato e l’attenzione rivolta ad una attenta e proficua gestione dei fondi per la realizzazione e la gestione.
Il materiale previsto per la realizzazione della pavimentazione sportiva della pista sarà di ultima generazione, in gomma ecocompatibile, omologata alle norme specifiche per gli impianti sportivi. Gli spogliatoi saranno posizionati nella fascia centrale, a ridosso della pista di atletica leggera; la struttura sarà costituita da un’intelaiatura di legno lamellare che assolverà anche alla funzione di tribuna coperta per un numero di 657 posti a sedere. L’impianto sarà a consumo energetico di categoria C, il livello più alto per un impianto sportivo: un’ottimale coibentazione e l’utilizzo di pannelli solari come fonti energetiche consentiranno di minimizzare i consumi di gas.
Inizialmente il progetto prevedeva un impianto di esercizio, finalizzato ad attività ludica e motoria, non a manifestazioni agonistiche – ha dichiarato l’architetto Perinelli – in  seguito, e questa mattina il Sindaco mi ha ribadito tale volontà e mi è stato chiesto di dare visibilità a livello provinciale e regionale, conferendo all’impianto criteri di omologabilità tali da garantire lo svolgimento di competizioni a carattere nazionale”. Il sindaco Cialente ha sottolineato infatti la volontà di ampliare la pista mettendo a disposizione ulteriori fondi comunali: la realizzazione di altre 2 corsie, oltre le 6 previste, permetterà di ospitare in futuro competizioni d’atletica di livello nazionale. Il Sindaco pensa all’Aquila come sede, in un futuro vicino, delle Universiadi.
Si è posta attenzione anche alla fruizione del campo da parte dei disabili: “l’impianto sarà pienamente e facilmente accessibile, in tutti i suoi servizi, ai diversamente abili che potranno usufruirne in autonomia” ha garantito Perinelli.
“Vogliamo offrire ai nostri ragazzi la possibilità di riavvicinarsi allo sport, e in particolare all’atletica, base di tutte le discipline sportive, nel periodo post sisma. Questo progetto è rivolto soprattutto ai giovani” ha dichiarato Cialente, preannunciando la progettazione di un campo da rugby nell’area adiacente all’impianto d’atletica”.
Questi sono almeno gli obiettivi dichiarati dai nostri Amministratori, speriamo che non restino parole e …”propaganda pre-elettorale”.

Elisa Giandomenico