Berlusconi in campagna elettorale, raddoppio il mio impegno

Silvio Berlusconi durante il convegno a Verona ha detto: “voglio garantire il mio impegno da qui in avanti. Raddoppierò  l’impegno per l’organizzazione della nostra forza politica, che è un grande partito”. L’ex premier ha risposto ai cronisti che gli chiedevano se la campagna elettorale sara’ lunga, “Non so se sarà lunga dobbiamo essere pronti io […]

Silvio Berlusconi durante il convegno a Verona ha detto: “voglio garantire il mio impegno da qui in avanti. Raddoppierò  l’impegno per l’organizzazione della nostra forza politica, che è un grande partito”. L’ex premier ha risposto ai cronisti che gli chiedevano se la campagna elettorale sara’ lunga, “Non so se sarà lunga dobbiamo essere pronti io lavorerò dietro le quinte”, ha risposto Berlusconi. Riguardo l’ipotesi che tra le misure del governo Monti ci sia l’abbassamento della tracciabilità dei contanti fino a 300 euro ha detto, “Se si può pagare in contanti fino a 2-300 euro e tutto il resto è verificabile si tratta di una norma che ha insito il pericolo di uno Stato di polizia tributaria, il contrario di quello in cui vogliamo vivere”.

A chi ha fatto cadere il suo Governo, Silvio Berlusconi risponde, “Siamo convinti che dall’altra parte non c’è stata una maturazione democratica, sono ancora figli o nipoti del Pci non sono riusciti a diventare partito davvero democratico, questa è la differenza tra loro e noi loro sono ancora gli stessi di quando Bersani era il presidente dell’Emilia-Romagna dei tempi dell’Unione sovietica”.
“Noi lo abbiamo dovuto constatare quotidianamente – ha proseguito Berlusconi – da tutte le votazioni e i loro giornali e televisioni. Sarei più felice degli uomini se da parte di coloro che ci contrastano ci fosse stata maturazione nella direzione libertà rapporto cittadino e lo stato. Loro vogliono il cittadino al servizio dello stato il contrario di quanto vogliamo noi” ha concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.