Federconsumatori: previsti aumenti record, 2012 nero

In  una nota di Federconsumatori e Adusbef si legge che: “Il 2011 si e’ chiuso con un bilancio estremamente pesante per le famiglie. Gli aumenti record dei carburanti, l’aumento dell’Iva e la crescita dei prezzi e delle tariffe, hanno messo a dura prova i bilanci delle famiglie. Viste le premesse, il 2012 rischia di essere […]

In  una nota di Federconsumatori e Adusbef si legge che: “Il 2011 si e’ chiuso con un bilancio estremamente pesante per le famiglie. Gli aumenti record dei carburanti, l’aumento dell’Iva e la crescita dei prezzi e delle tariffe, hanno messo a dura prova i bilanci delle famiglie. Viste le premesse, il 2012 rischia di essere ancora peggio”.
“L’Onf, l’Osservatorio nazionale Federconsumatori- si legge nel testo- ha calcolato le previsioni di aumento di prezzi e tariffe nel 2012, anche alla luce degli effetti delle manovre economiche, varate quest’anno. Il risultato e’ drammatico: nel 2012 gli aumenti toccheranno quota piu’ 2.103 euro a famiglia. Quasi la meta’ di quanto una famiglia media spende per la spesa alimentare in un anno, in base ai dati Istat. Aumenti insostenibili, che determineranno pesantissime ricadute sullo stile di vita delle famiglie e sull’intera economia, che dovra’ continuare a fare i conti con una profonda e prolungata crisi dei consumi”.
“È ora di puntare sul rilancio: ripresa della domanda di mercato, liberalizzazioni e investimenti per l’innovazione e lo sviluppo tecnologico. Questi dovranno essere- sostengono Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef- i ‘buoni propositi’ del governo per l’anno nuovo”.