L’Aquila Rugby 1936, Cammi Calvisano: domani nona giornata del campionato nazionale di Eccellenza

Dopo la parentesi delle coppe europee e del Trofeo Eccellenza si torna in campo, domani, con il massimo campionato italiano. Il rientro è tutto in salita per L’Aquila Rugby che, nell’ultima giornata del girone di andata, andrà a fare visita al Cammi Calvisano, la seconda forza dell’Eccellenza. “Chiuderemo la prima parte del campionato incontrando una […]

Dopo la parentesi delle coppe europee e del Trofeo Eccellenza si torna in campo, domani, con il massimo campionato italiano. Il rientro è tutto in salita per L’Aquila Rugby che, nell’ultima giornata del girone di andata, andrà a fare visita al Cammi Calvisano, la seconda forza dell’Eccellenza.
“Chiuderemo la prima parte del campionato incontrando una squadra molto forte ed organizzata. Nonostante l’infermeria purtroppo affollata a cui abbiamo aggiunto le assenze, sicuramente importanti di Brandolini e Mammana impegnati nel raduno nazionale under 20, ci siamo allenati con concentrazione ed attitudine, consapevoli di incontrare un avversario ostico. La seconda posizione in classifica del Calvisano è per noi un importante banco di prova per valutare i progressi fatti fin qui e, nello stesso tempo, un punto di riferimento per tendere verso obiettivi sempre più alti” – ha commentato il tecnico aquilano Massimo Di Marco prima della partenza per Calvisano.
I convocati: Colaiuda, Subrizi, Pozzi, Cialone, Pegoretti, Rathore, Zaffiri, Long, Cocchiaro, Rotilio, De Gioia, Di Cicco; Leonardi, Dusi, Crichton, Del Pinto; Paolucci, Di Massimo, Panetti, Lorenzetti, Santavicca, Gerber.
La designazione arbitrale della IX giornata
28.01.2012 ore 14.00
Cammi Calvisano – L’Aquila Rugby 1936
arb. Marrama (Padova)
g.d.l. Boaretto (Rovigo), Laurenti (Roma)
quarto uomo: Armanini (Rovigo)
La classifica dopo l’ottava giornata:
I Cavalieri Prato 27, Cammi Calvisano e Femi-CZ Rovigo 26, Petrarca Padova 24, Marchiol Mogliano 23, L’Aquila Rugby 1936 e Rugby Reggio 14, Mantovani Lazio 13, San Gregorio Catania 10, Crociati Rugby FC 3.