La MACO L’Aquila under 21: missione compiuta…… primo posto conquistato

La MACO L’Aquila under 21 riesce nell’obiettivo stagionale di conquistare il primo posto nel proprio girone che concede il passo diretto alle fasi finali nazionali, vetta che dovrà essere difesa con i denti ancora per tre giornate. Il primato è stato conquistato domenica battendo in casa il Loreto Aprutino C5 per 6 reti a 3 dopo […]

La MACO L’Aquila under 21 riesce nell’obiettivo stagionale di conquistare il primo posto nel proprio girone che concede il passo diretto alle fasi finali nazionali, vetta che dovrà essere difesa con i denti ancora per tre giornate. Il primato è stato conquistato domenica battendo in casa il Loreto Aprutino C5 per 6 reti a 3 dopo una gara bellissima, piena di colpi di scena, dura e di alto livello. Avvio alla grande dei ragazzi di mister Perilli che si portano sul 2 a 0 grazie alle reti di Giancola e Cavalli, poi un errore in disimpegno di Sforza concede un contropiede agli ospiti che accorciano le distanze. Un colpo di testa di Cavalli, che si fa espellere per uno sciocco fallo di reazione, concede la superiorità numerica agli aprutini che sfruttano appieno pareggiando i conti, ma prima del riposo una ripartenza di Giancola porta nuovamente in vantaggio i bianco-rosso-neri aquilani. Il tempo di riprendere le ostilità che il Loreto pareggia, ma una doppietta dell’italo-brasiliano Di Fabrizio chiude definitivamente la partita cui si aggiunge un gran gol dalla distanza del capitano Gentile per il definitivo 6 a 3.
Da sottolineare la grande prova del portiere aquilano Cocciolone (classe’94) indeciso solo sulla rete del 3 a 3. Prossima gara domenica 26 alle ore 11.30 ancora in casa contro il Città di Montesilvano.

Per la Serie B invece è crisi profonda, la Maco L’Aquila esce ancora sconfitta tra le mura amiche, battuta meritatamente dal Five Campobasso per 3 a 1 dopo un match giocato male ed arbitrato peggio. Poco da raccontare su di una gara che fotografa la difficile stagione aquilana con errori assurdi pagati sempre carissimi, infatti gli ospiti si ritrovano sul 2 a 0 senza neanche accorgersene grazie a due regali della MACO. Passivo che poteva essere ancora più pesante se non fosse stato per l’imprecisione degli avversari e per gli interventi tra i pali di Di Gregorio.
Nella ripresa scende in campo una squadra più motivata che accorcia con una grande punizione di Ascaride ma che non trova il pari per merito delle super parate del portiere ospite.
Nel finale di gara, puntuale come un orologio svizzero, arriva la terza marcatura del Campobasso che chiude la partita. Da sottolineare come una gara durissima ma corretta sia diventata una vera e propria “guerriglia” con quattro ammoniti (Cavalli diffidato salterà la prossima gara) e tre espulsi (per la MACO un innocente Di Fabrizio veniva sanzionato per errore) a causa di un arbitraggio a dir poco pessimo.
Mercoledì 22 all’AREASPORT di Monticchio recupero contro il Giovinazzo C5, partita che si preannuncia
veramente ostica vista la sensibile regressione di gioco dopo lo stop forzato causa maltempo.