Atto finale della gara sui rischi dell’amianto

Un pomeriggio per premiare gli autori della campagna di sensibilizzazione e fund raising sull’amianto e le patologie asbesto-correlate, per poi passare ai fatti facendo partire la campagna nazionale, il prossimo 13 maggio, da un luogo simbolo, Casale Monferrato, dove sarà disputata la terza tappa del Giro d’Italia di handbike, la manifestazione giunta alla terza edizione […]

Un pomeriggio per premiare gli autori della campagna di sensibilizzazione e fund raising sull’amianto e le patologie asbesto-correlate, per poi passare ai fatti facendo partire la campagna nazionale, il prossimo 13 maggio, da un luogo simbolo, Casale Monferrato, dove sarà disputata la terza tappa del Giro d’Italia di handbike, la manifestazione giunta alla terza edizione che quest’anno vede Anmil come partner. Questa sera a Roma è prevista la premiazione del Concorso nazionale per la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione sul tema dell’amianto e di fund raising per finanziare progetti di ricerca sulla prevenzione e la cura delle malattie asbesto-correlate: un’iniziativa lanciata tempo fa dall’Anmil con la sua Fondazione “Sosteniamoli subito”, in collaborazione con il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale dell’Università La Sapienza di Roma.

Tra i numerosi elaborati pervenuti la Commissione giudicatrice, sarà scelta la campagna vincitrice, alla quale verrà consegnato il premio in denaro dell’importo di 1500 euro, e verranno attribuite le menzioni speciali e la possibilità di stage presso l’Agenzia di comunicazione Roncaglia e Vijkander. All’iniziativa saranno presenti i componenti della Commissione e il Presidente nazionale Anmil Franco Bettoni. La campagna vincitrice sarà poi attuata dalla Fondazione e dall’Anmil in concomitanza della tappa a Casale Monferrato del 3° Giro d’Italia di HandBike – il 13 maggio – di cui Anmil è partner, tappa voluta da Anmil e Inail proprio per il suo valore simbolico nella lotta contro l’amianto.vSecondo dati Inail, sono 2.300 le malattie correlate all’amianto denunciate solo nel 2010 con un trend in continua crescita: si registra infatti un incremento pari a circa il 7% rispetto all’anno precedente, del 21% nell’ultimo quinquennio, con 1.900 casi nel 2006 e di ben il 53% nell’ultimo decennio con 1.500 casi nel 2001.

La Commissione giudicatrice è composta dal Presidente della Fondazione Anmil “Sosteniamoli Subito”, Giuseppe Antonio Sechi; dal Direttore del Coris, Prof. Mario Morcellini; dalla Responsabile Comunicazione e Relazione Esterne Anmil, Marinella de Maffutiis; dal Consigliere Civ Inail, Giuseppe Turudda; dal docente di Pianificazione dei Media nelle strategie d’impresa, Prof. Marco Stancati; dalla docente di Pubblicità e Strategie di Comunicazione Integrata Prof.ssa Paola Panarese e per l’Agenzia di comunicazione Roncaglia e Vikijander il Responsabile Armando Roncaglia e il Direttore creativo Fausto Nieddu. La presentazione dei tre progetti finalisti si svolge oggi alle 17 presso l’Aula Blu1 nella Città universitaria (ingresso Viale Regina Elena n. 334 e si attraversa il pratone centrale), alla presenza di docenti e studenti della Facoltà: Serena Brini; Stefania Marini e Michele Mancaniello; Lorenzo Pizzuti e Maria Luigina Sirianni.