Lutto nel nuoto, morto a 26 anni Dale Oen

Shock nel nuoto, è morto Alezander Dale Oen, 26enne uno dei più forti ranisti di sempre. Il ragazzo si era appena ripreso dall’infortunio alla spalla e aveva grandi speranze di risultato ai prossimi Giochi Olimpici di Londra. Il norvegese si trovava a Flagstaff, negli Stati Uniti, dove stava svolgendo una serie di allenamenti in quota […]

Shock nel nuoto, è morto Alezander Dale Oen, 26enne uno dei più forti ranisti di sempre. Il ragazzo si era appena ripreso dall’infortunio alla spalla e aveva grandi speranze di risultato ai prossimi Giochi Olimpici di Londra. Il norvegese si trovava a Flagstaff, negli Stati Uniti, dove stava svolgendo una serie di allenamenti in quota per recuperare da un problema alla schiena. Dale Oen, 26 anni, è campione del mondo in carica nei 100 rana (Shanghai 2011) e argento olimpico a Pechino 2008 nei 100 rana. Poco prima di morire aveva parlato con la famiglia su Skype. Alexander è stato ritrovato privo di sensi sotto la doccia e, trasportato in ospedale, dichiarato morto poco dopo.

Il ragazzo avrebbe compiuto 27 anni il prossimo 21 maggio. Per capire le ragioni della morte, sarà necessaria l’autopsia, forse si tratta di arresto cardiaco.

Il ministro Jens Stoltenberg ha detto che la “Norvegia ha perso un eroe dello sport”. “Questo giorno – ha detto il premier – è oscurato dalla tragica notizia. Un piccolo paese ha perso un grande atleta. Il mio pensiero va alla famiglia”.