Omicidio ultrà: domani Ciarelli interrogato dal Gip

Sara’ interrogato domani mattina, dal gip del Tribunale di Chieti, Massimo Ciarelli, il rom di 29 anni arrestato sabato dalla polizia per l’omicidio di Domenico Rigante, ucciso con un colpo di pistola la sera del primo maggio, a Pescara. La convalida del fermo e l’interrogatorio avverranno al carcere di Vasto alle 11. In questa fase […]

Sara’ interrogato domani mattina, dal gip del Tribunale di Chieti, Massimo Ciarelli, il rom di 29 anni arrestato sabato dalla polizia per l’omicidio di Domenico Rigante, ucciso con un colpo di pistola la sera del primo maggio, a Pescara. La convalida del fermo e l’interrogatorio avverranno al carcere di Vasto alle 11. In questa fase la competenza e’ del Tribunale di Chieti, considerato che Ciarelli e’ stato preso dalla polizia nell’autogrill dell’autostrada A14 che si trova a Francavilla al Mare, direzione sud. In una fase successiva il gip dovrebbe trasmettere gli atti a Pescara. Intanto proseguono le indagini della squadra mobile per comporre il quadro sui complici di Ciarelli che la sera del primo maggio hanno partecipato con lui all’agguato a carico dei fratelli Rigante, detti i gemelloni. Mentre Antonio e’ riuscito a fuggire, Domenico e’ stato raggiunto da un colpo di pistola al fianco e poco dopo e’ morto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.