Kabul: ucciso Rahmani, mediatore dei taleabani

Il processo di pace e riconciliazione afghano ha subito oggi un altro duro colpo con l’attentato in cui ha trovato la morte a Kabul un autorevole esponente dell’Alto Consiglio per la pace, Arsala Rahmani, ucciso da un colpo d’arma da fuoco mentre si recava in Parlamento. Lo hanno riferito fonti ufficiali. Rahmani è stato ucciso […]

Il processo di pace e riconciliazione afghano ha subito oggi un altro duro colpo con l’attentato in cui ha trovato la morte a Kabul un autorevole esponente dell’Alto Consiglio per la pace, Arsala Rahmani, ucciso da un colpo d’arma da fuoco mentre si recava in Parlamento. Lo hanno riferito fonti ufficiali. Rahmani è stato ucciso mentre viaggiava in macchina nella parte ovest della città, raggiunto da un proiettile sparato da un altro veicolo in corsa.

L’omicidio è avvenuto vicino alla sua casa nel quartiere di Dehburi. Rahman era stato brevemente premier ad interim nel 1992 ed aveva poi ricoperto un incarico ministeriale nel governo dei talebani (1996-2001).