Kodak aveva un reattore nucleare

In pochi sapevano che la Kodak ospitava nel suo quartier generale di Rochester nello stato di New York, un piccolo reattore nucleare delle dimensioni di un frigorifero contenete 1,5 kg di uranio arricchito.  Il materiale presente è lo stesso che viene usato per costruire gli ordigni atomici che per produrre isotopi per scopi medici. Il […]

In pochi sapevano che la Kodak ospitava nel suo quartier generale di Rochester nello stato di New York, un piccolo reattore nucleare delle dimensioni di un frigorifero contenete 1,5 kg di uranio arricchito.  Il materiale presente è lo stesso che viene usato per costruire gli ordigni atomici che per produrre isotopi per scopi medici.

Il reattore si trovata in un una stanza con pareti spesse 60 centimetri, nascosta nel seminterrato dell’edificio 82 del quartier generale Kodak. Dell’esistenza del reattore ne erano a conoscenza pochi e ancor meno vi avevano l’accesso. Secondo quanto riferito da Democrat and Chronicle, il reattore era troppo piccolo per essere definito un impianto nucleare e non c’era alcun rischio che potesse esplodere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.