Caldo: picchi fino a 40 gradi, fine settimana meno rovente

Al via l’estate con un solstizio infuocato, fino a 40 gradi centigradi. La Sardegna secondo 3bmeteo.com e’ finora la regione piu’ calda (sfiorati i 43 gradi in provincia di Sassari), ma tutta l’Italia continua a boccheggiare per caldo ed afa che non accennano a diminuire. Antonio Sano’, direttore del portale web www.iLMeteo.it avverte che il […]

Al via l’estate con un solstizio infuocato, fino a 40 gradi centigradi. La Sardegna secondo 3bmeteo.com e’ finora la regione piu’ calda (sfiorati i 43 gradi in provincia di Sassari), ma tutta l’Italia continua a boccheggiare per caldo ed afa che non accennano a diminuire. Antonio Sano’, direttore del portale web www.iLMeteo.it avverte che il picco massimo del caldo si tocchera’ oggi pomeriggio con i 40C sul Foggiano. Battuti, secondo il Centro meteorologico 3BMeteo, alcuni record di giugno: Alghero con i suoi 39 gradi ha stracciato il precedente record del 2006 con 38.6 gradi. Perugia, con 37 gradi, ha eguagliato il precedente record del 2002. Roma citta’ si e’ fermata a 36,1 record per la seconda decade di giugno dal 1782. Bollente la Calabria e la Puglia con picchi di 38 gradi nel cosentino e nel tarantino. Punte di 38 gradi anche nel Ravennate. Francesco Nucera, di 3bmeteo.com, prevede tra giovedi’ e venerdi’ il picco del caldo al Sud e sulle regioni adriatiche, con valori di 35/38 gradi; infuocate saranno le zone del foggiano, cosentino, catanese, nisseno, ennese, agrigentino e ragusano con picchi di 40 gradi. Roma e Firenze raggiungeranno 34/35 gradi. Meglio sulle coste grazie alle brezze.

Un po’ di sollievo arriva nel fine settimana che sara’ meno rovente. A portare un po’ di fresco e’ un anticiclone amico, quello delle Azzorre. Sono previsti forti temporali tra venerdi’ e sabato al Nord. ”Sabato – precisa Sano’ – infiltrazioni fresche nord-atlantiche innescheranno dei temporali gia’ dalle primissime ore del giorno, anche violenti e con grandine e raffiche di vento, dalle Alpi verso la Valpadana. Temporali forti colpiranno il Veneto, il Friuli Venezia Giulia, ma soprattutto la Lombardia, in estensione al Piemonte e all’Emilia e riporteranno le temperature sotto i 29C al Nord. Al Sud invece il caldo intenso continuera’ per qualche giorno, ma in graduale attenuazione”.