Invasione blatte a Napoli, ‘pericolo tifo ed epatite A’

Napoli invasa dalle blatte, che spuntano dalle fogne con il caldo dell’estate. Sono lunghe anche un dito, resistenti ai disinfettanti e soprattutto, secondo gli esperti, “portano con loro malattie gravi come tifo ed epatite ‘A’”. Le blatte rosse in questi giorni stanno invadendo i quartieri di Napoli, sono numerosissime ormai le segnalazioni al centro disinfestazioni […]

Napoli invasa dalle blatte, che spuntano dalle fogne con il caldo dell’estate. Sono lunghe anche un dito, resistenti ai disinfettanti e soprattutto, secondo gli esperti, “portano con loro malattie gravi come tifo ed epatite ‘A'”. Le blatte rosse in questi giorni stanno invadendo i quartieri di Napoli, sono numerosissime ormai le segnalazioni al centro disinfestazioni dell’Asl. Secondo gli esperti, per tamponare l’emergenza e’ necessaria un’immediata disinfestazione e per evitare nuove invasioni bastera’ la corretta manutenzione dei tombini tutto l’anno, distruggendo le uova che vengono deposte a settembre.

“Le accortezze da adottare – secondo quanto dice la Triassi, docente di Igiene dell’Università Federico II – sono invece semplicemente due: ora, per tamponare il problema, bisogna procedere con le disinfestazioni. Poi bisogna mantenere pulite le strade dai rifiuti, spazzare e fare frequenti lavaggi, e scongiurare assolutamente una nuova emergenza che in questo momento sarebbe tragica. E, infine, bisogna liberare le grate dei tombini perchè è la mancanza di ossigeno nelle fogne che fa uscire all’esterno questi animali. A settembre, poi, bisogna procedere con una disinfestazione massiccia e a tappeto in modo da eliminare le uova di questi animali che depositano sul fondo dei tombini”.

4 risposte a “Invasione blatte a Napoli, ‘pericolo tifo ed epatite A’”

  1. Solfac Gel ha detto:

    SOLFAC GEL BLATTE BAYER DOVE COMPRARLO
    è un insetticida in gocce da applicare sui luoghi dove comunemente si riscontra la presenza di questi insetti: attratti dall’esca, gli scarafaggi lo scambiano per un alimento, lo mangiano e ritornano nel loro nascondiglio, dove muoiono a distanza di poche ore e il problema è risolto in modo sicuro ed efficace

  2. rogas01 ha detto:

    http://ideenapoli.forumfree.it/

    questo è un nuovo forum dove proporre idee per napoli

    vi invitiamo a partecipare

  3. Josidemartino ha detto:

    questa foto sembra vecchia di circa 30 anni….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.