Strage alla prima di Batman, bilancio sale a 14 morti e 50 feriti

Sale a 14 vittime e 50 feriti il bilancio della sparatoria ad Aurora, sobborgo di Denver, durante la prima del film “The Dark Knight Rises”, nuovo capitolo della saga dedicata a Batman. Secondo quanto riferisce il Denver Post, il killer ha 24 anni ed è entrato nel cinema vestito di nero, con giubbotto antiproiettile, con […]

Sale a 14 vittime e 50 feriti il bilancio della sparatoria ad Aurora, sobborgo di Denver, durante la prima del film “The Dark Knight Rises”, nuovo capitolo della saga dedicata a Batman.
Secondo quanto riferisce il Denver Post, il killer ha 24 anni ed è entrato nel cinema vestito di nero, con giubbotto antiproiettile, con casco e occhialoni scuri, maschera anti-gas, e armato di due pistole e un fucile.
La polizia ha ritrovato tre armi con cui, verosimilmente, il killer ha sparato. La ricostruzione di quanto accaduto non e’ facile per via del panico che si è scatenato dentro e fuori dalla sala, per il fumo e per le testimonianze a volte molto discordanti.
Sul luogo della strage sono intervenuti anche gli agenti dell’Fbi, per valutare se l’episodio possa essere valutato come un atto di terrorismo. L’agenzia governativa ha quindi temporaneamente deciso di innalzare l’allerta a livello nazionale. Dai rilievi effettuati dalla polizia, sembra, tuttavia, al momento da escludersi che si tratti di una pista terroristica.