Soccorsi due escursionisti sul Gran Sasso

Due escursionisti di Roma, M.E. di 79 anni e A.M.E. di 46, rispettivamente padre e figlia, sono stati tratti in salvo dopo essersi persi sul Gran Sasso. I due escursionisti, in compagnia di una terza persona, erano saliti al rifugio Franchetti (2433m) ma in discesa, arrivati alla Madonnina (2015m) hanno trovato ormai chiusa la telecabina […]

Due escursionisti di Roma, M.E. di 79 anni e A.M.E. di 46, rispettivamente padre e figlia, sono stati tratti in salvo dopo essersi persi sul Gran Sasso. I due escursionisti, in compagnia di una terza persona, erano saliti al rifugio Franchetti (2433m) ma in discesa, arrivati alla Madonnina (2015m) hanno trovato ormai chiusa la telecabina che porta ai Prati di Tivo. Hanno chiamato i carabinieri poiche’ non riuscivano a trovare il sentiero che scende dalla Madonnina alla stazione base dei Prati di Tivo nel comune di Pietracamela (Teramo).

I due erano rimasti piu’ indietro, mentre il loro compagno di escursione era sceso piu’ velocemente a valle per chiedere soccorso. I carabinieri hanno avvertito il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico che ha inviato un proprio tecnico incontro agli escursionisti che sono stati raggiunti poco prima delle 21 di ieri nei pressi della Vena dell’Aschiero, piccola parete rocciosa nell’omonimo bosco, situata alla quota di circa 1500m e utilizzata come palestra di arrampicata. Gli escursionisti erano spossati per la camminata e sono stati accompagnati fino alla strada e da qui, con il fuoristrada del Soccorso Alpino, ricondotti ai Prati di Tivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.