Terzi, intervento militare israeliano all’Iran ‘possibilità concreta’

“Sono molto preoccupato a causa della possibilità di un intervento militare israeliano. E’ possibile. Difficile dire quanto probabile, ma è una possibilità concreta perché l’opinione pubblica israeliana è spaventata dall’accelerazione del programma nucleare iraniano, dal fatto che Teheran da nove anni a questa parte ha sistematicamente violato tutte le risoluzioni dell’Onu e dell’Aiea”. Lo ha […]

“Sono molto preoccupato a causa della possibilità di un intervento militare israeliano. E’ possibile. Difficile dire quanto probabile, ma è una possibilità concreta perché l’opinione pubblica israeliana è spaventata dall’accelerazione del programma nucleare iraniano, dal fatto che Teheran da nove anni a questa parte ha sistematicamente violato tutte le risoluzioni dell’Onu e dell’Aiea”. Lo ha affermato il Ministro degli Esteri, Giulio Terzi.

“L’Iran ha tenuto nascosti i programmi di arricchimento dell’uranio, non dà spiegazioni sulle prove raccolte in merito alla miniaturizzazione delle testate. E a questo si aggiunge la periodica osservazione che Israele è un bubbone sulla faccia della terra che va estirpato. Sfido chiunque al mondo a non sentirsi minacciato in queste condizioni, di fronte a un Paese con la pistola carica che ti dice ‘ti faccio fuori’. Se non si riesce a trovare una soluzione, la probabilità di un attacco israeliano aumenta. Inoltre la corte suprema iraniana ha ribadito la linea dura. E’ l’Iran lavora platealmente in direzione di un armamento nucleare, continuando ad accrescere il senso di minaccia”.