Scandalo Lazio: opposizione si dimette, Polverini da Monti

Dopo una serata movimentata, si profila un’altra giornata difficile alla Regione Lazio, scossa dallo scandalo della gestione dei fondi del Pdl. Renata Polverini ha incontrato Monti ”per informarlo” e oggi potrebbe svolgere l’ultima riserva sul suo mandato. Intanto, quasi tutti i consiglieri di opposizione si sono dimessi e il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha […]

Dopo una serata movimentata, si profila un’altra giornata difficile alla Regione Lazio, scossa dallo scandalo della gestione dei fondi del Pdl. Renata Polverini ha incontrato Monti ”per informarlo” e oggi potrebbe svolgere l’ultima riserva sul suo mandato. Intanto, quasi tutti i consiglieri di opposizione si sono dimessi e il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha auspicato un ”azzeramento” del centrodestra. L’obiettivo è lo scioglimento del consiglio regionale, possibile con le dimissioni della metà più uno dei consiglieri (36). L’opposizione puo’ arrivare al massimo a 27: con l’eventuale apporto dei consiglieri Udc si arriverebbe a 35.

Il capogruppo del Psi alla Regione Lazio, Luciano Romanzi, si è dimesso da consigliere regionale. “La pericolosa deriva che la presidente Polverini, insieme a tutto il centrodestra, ha imposto all’istituzione regionale – afferma Romanzi che è l’unico consigliere del gruppo del partito – non consente tentennamenti”.