tiKo tv: da venerdì la tua finestra sul sociale

“Abituarsi alla diversità dei normali è più difficile che abituarsi alla diversità dei diversi” (Giuseppe Pontiggia) È con questo spirito che nasce una nuova realtà sul territorio aquilano che ha respiro nazionale: è tiKo tv, la web tv sociale, interattiva e on demand. L’idea di unire temi sociali e realtà oscurate dai media generalisti con […]

“Abituarsi alla diversità dei normali è più difficile che abituarsi alla diversità dei diversi” (Giuseppe Pontiggia)
È con questo spirito che nasce una nuova realtà sul territorio aquilano che ha respiro nazionale: è tiKo tv, la web tv sociale, interattiva e on demand.
L’idea di unire temi sociali e realtà oscurate dai media generalisti con una tecnologia innovativa, affonda le radici nell’impegno dell’Associazione Culturale L’Impronta e nella collaborazione dell’Università dell’Aquila, della Provincia dell’Aquila, della Fondazione di Banca Etica, di Technolabs SpA (Gruppo Intecs), dell’Istituto Cinematografico “La Lanterna Magica”, dell’Associazione Gentium, di A.F.I.P.O. (Associazione Femminile Immigrate Per le Pari Opportunità).
Dopo tre anni dal terremoto dell’Aquila non basta ripensare solo ai bisogni della maggioranza, ma anche alle esigenze e alle storie delle minoranze, di coloro che non hanno voce. Per questo il progetto è stato finanziato dal bando Emergenza Abruzzo.
La quotidianità è lontanissima dalla normalità, tanto quanto tiKo tv lo è dal giornalismo a cui siamo abituati, quello che spara in prima pagina l’immigrato solo quando commette un reato, quello che riconosce l’esistenza del povero solo quando non fa sentire troppo la sua presenza, quello che stende tappeti rossi per potenti e mai per il cittadino qualunque.
Il progetto di tiKo tv, l’ informazione che viene “dal basso”, sarà presentato alla stampa giovedì alle ore 11 presso la sede dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo all’Aquila in via Guido Polidoro 1 e venerdì 14 dicembre l’inaugurazione.
La festa d’esordio di tiKo tv, coincidente con la prima messa in onda, si terrà presso la Casa del Volontariato in via Saragat, (località Campo di Pile), alla presenza delle autorità locali e della musica romanì di Santino Spinelli e figli nel gruppo, Alexian Ta Le Chave.
Il modo inconfondibile di fare musica dei Rom, con propri ritmi, proprie forme e proprie interpretazioni, ha tratto la sua linfa dalla regione geografica e dai condizionamenti storici e sociali dei paesi ospitanti. Per questo con la musica rom vogliamo tracciare la strada della nostra web tv , un luogo di incontro di culture e storie diverse, che spesso non hanno spazio nei media tradizionali.

Redazione L’Impronta L’Aquila