Da Courmayeur ad Aosta: la Valle d’Aosta in diretta su Rai 1 per il Capodanno

Con l’arrivo del nuovo anno, la Valle d’Aosta entra nelle case degli italiani attraverso la diretta del Capodanno di Rai1, dal Palaghiaccio di Courmayeur e dalla piazza di Aosta. La regione alpina è infatti nuovamente protagonista della trasmissione L’anno che verrà, che andrà in onda da Courmayeur nella notte di San Silvestro, con collegamenti con […]

Con l’arrivo del nuovo anno, la Valle d’Aosta entra nelle case degli italiani attraverso la diretta del Capodanno di Rai1, dal Palaghiaccio di Courmayeur e dalla piazza di Aosta. La regione alpina è infatti nuovamente protagonista della trasmissione L’anno che verrà, che andrà in onda da Courmayeur nella notte di San Silvestro, con collegamenti con il capoluogo regionale e con cartoline che presenteranno al pubblico televisivo di tutta Italia le molteplici sfaccettature dell’offerta turistica e culturale della Valle d’Aosta.
L’Anno che Verrà, è la tradizionale festa di Rai1 dedicata al Capodanno giunta all’undicesima edizione, realizzata anche quest’anno in collaborazione con la Regione autonoma Valle d’Aosta e la Chambre Valdôtaine des Entreprises et des Activités Libérales. Dalla cornice delle montagne più alte d’Italia, il pubblico di Raiuno sarà invitato a trascorrere la notte del 31 dicembre all’insegna della musica, della comicità e dello spettacolo.

In diretta dal Palaghiaccio di Courmayeur, presentata da Carlo Conti, con la regia di Maurizio Pagnussat, sarà come sempre una grande serata di oltre quattro ore, con grandi ospiti, emozioni e sorprese per festeggiare la fine del 2012 e salutare l’arrivo del nuovo anno.
Fil Rouge della serata sarà naturalmente la musica, che sarà la protagonista attraverso la presenza, sul palco di Courmayeur e in collegamento con Aosta, di famosi artisti italiani e internazionali. Tra questi Zucchero e la Sesion cubana, Gigi D’Alessio, Paul Young, Raf, Fausto Leali, Marco Masini, Anna Tatangelo, Massimo Lopez, Gabriele Cirilli, Davide Pratelli, Valeria Marini, i Formula 3, Tony Reyes & i Gipsy fiesta, Gazebo e Rosalia Misseri, accompagnati da una orchestra di 30 elementi, diretta dal Maestro Pinuccio Pirazzoli, che suonerà dal vivo i più grandi successi del presente e del passato.

Nel corso del programma, non sarà però soltanto l’immagine del Monte Bianco a passare sui teleschermi. Sono infatti previsti servizi da altre località della Valle e saranno proposte “cartoline” dedicate alle località di Champoluc, di Cogne e di La Thuile, ma anche al Forte di Bard e alla città di Aosta, con collegamenti speciali da piazza Chanoux, oltre a servizi sul Tor des Géants e sulla viticoltura valdostana. A introdurre il tanto atteso appuntamento è stato il Presidente della Regione, Augusto Rollandin: «Permettetemi innanzi tutto di ringraziare la struttura di RaiUno, con la quale abbiamo stabilito una interessante e proficua sinergia, frutto della capacità di lavorare seriamente per realizzare un prodotto mediatico che, ne siamo certi, confermerà l’ottimo risultato di share dello scorso anno. In questa occasione, la Valle d’Aosta dimostra ancora di più la sua attitudine a fare sistema, con il coinvolgimento quest’anno anche della piazza di Aosta e la mobilitazione di notevoli risorse, non solo finanziarie. Sono certo che, in un’ottica di medio e lungo periodo, le decisioni che abbiamo assunto come Governo regionale per la promozione della regione sapranno dare ottimi risultati all’intera economia della Valle d’Aosta».

«L’impatto del Capodanno di RAI1 si preannuncia, anche quest’anno come nel 2011, di grande valenza per la nostra politica turistica – ha aggiunto l’Assessore al turismo Aurelio Marguerettaz – , e questo ci conferma la bontà di alcune scelte di marketing che, come Assessorato, abbiamo fortemente voluto. La possibilità per una regione a vocazione turistica come la Valle d’Aosta di avere sul proprio territorio eventi in grado di evidenziare le caratteristiche di accoglienza, di cordialità, di modernità degli impianti e, non ultimo, di bellezza del territorio, è certamente una grande opportunità che, siamo certi, gli operatori del settore sapranno cogliere con la solita grande professionalità che li contraddistingue».
Del ruolo degli operatori ha parlato anche il Presidente della Chambre Nicola Rosset: «L’impegno della Chambre Valdôtaine si è concentrato nella gestione degli aspetti inerenti l’ospitalità di maestranze e vip. Un compito che ha coinvolto oltre 200 persone e 20 alberghi sul territorio valdostano, permettendo alla Camera di Commercio, anche in un periodo di difficile congiuntura economica e di tagli, di confermare il suo ruolo di supporto alle imprese valdostane. Un ruolo che, nell’ultimo anno, non si è limitato al sostegno economico delle iniziative, ma che ha cercato di essere anche uno stimolo a scommettere sul sistema Valle d’Aosta, traducendosi proprio in occasione del Capodanno RAI, a nell’incentivare alcuni dei più importanti produttori di vino valdostani ad unire gli sforzi per promuovere, attraverso il Monchoisi dell’Institut Agricole Régional, l’intero comparto vitivinicolo valdostano».
A testimoniare la grande attesa per l’appuntamento di fine anno è stato infine il sindaco di Courmayeur, Fabrizia Derriard: «Non posso che esprimere tutta la mia soddisfazione per un evento che ha contribuito e contribuisce a rilanciare il ruolo centrale di Courmayeur quale centro di eccellenza del turismo invernale. E’ questa per noi una vetrina di grande impatto dalla quale ci aspettiamo un risposta positiva in termini di presenze per la stagione appena iniziata, così come di immagine. Courmayeur, con i suoi commercianti, gli albergatori e tutta la sua gente, è pronta ad accogliere grandi eventi come questo, nella certezza di avere tutte le carte per rappresentare degnamente la Valle d’Aosta di fronte a una così vasta platea».
Tra le novità di quest’anno, i momenti live dalla città di Aosta, dove, a partire dalle 23, avrà inizio il Capodanno in piazza con la musica e l’intrattenimento dei due dj: Dj Drew – Andrea Fiore e Dj Vocalist – Alex Salvi. Mentre per le 23.30 è previsto l’arrivo di Gigi d’Alessio, che si esibirà sul palco di piazza Chanoux fino a mezzanotte e mezza, con l’apertura di due collegamenti in diretta su L’Anno che verrà. Con D’Alessio arriverà e interverrà durante la serata aostana anche la showgirl e attrice Valeria Marini. A seguire, ancora musica con Dj Drew – Andrea Fiore e Dj Vocalist – Alex Salvi.
«Siamo convinti che, per una città come Aosta che vuole fare dello sviluppo turistico il motore della sua economia e del suo tessuto produttivo, – ha detto il sindaco di Aosta Bruno Giordano – l’investimento per l’organizzazione del “Capodanno in piazza”, con una finestra nella trasmissione di Rai1 “L’Anno che verrà”, sia capace di generare un ritorno importante nel breve e nel medio periodo in termini di presenze turistiche e, di conseguenza, di dare una “boccata d’ossigeno” al settore alberghiero, della ristorazione e del commercio cittadino».
«E’ per il capoluogo regionale un’occasione straordinaria, – ha concluso l’assessore comunale al Turismo, Patrizia Carradore – nata nell’ottica della forte sinergia che ci lega all’Assessorato regionale al Turismo, per promuovere congiuntamente le attrattive della città di Aosta in prima serata su Rai1, nell’ambito di una trasmissione che, si stima, entrerà nelle case di 11 milioni di italiani».