Borse euforiche dopo accordo fiscal cliff, spread a 283

Anche la Camera ha dato via libera al testo del Senato e le borse di tutto il mondo hanno festeggiato: piazza Affari ha chiuso a +3,8. Il Ftse Italia All Share ha guadagnato il 3,68% a 17.806 punti mentre il Ftse Italia Star ha registrato un +1,57% a 11.110 punti. Forti acquisti per le banche […]

Anche la Camera ha dato via libera al testo del Senato e le borse di tutto il mondo hanno festeggiato: piazza Affari ha chiuso a +3,8. Il Ftse Italia All Share ha guadagnato il 3,68% a 17.806 punti mentre il Ftse Italia Star ha registrato un +1,57% a 11.110 punti. Forti acquisti per le banche grazie soprattutto all’allentamento della tensione sul mercato dei titoli di Stato. I marchi del credito hanno trainato tutto il listino milanese, il migliore di giornata in Europa, con la Banca popolare dell’Emilia Romagna salita del 6,31% e Intesa SanPaolo del 5,77%. Molto bene anche Ubi (+5,36%), Mediobanca (+4,16%), Unicredit (+3,89%) e Mps (+3,54%). Nel settore finanziario balzo inoltre per Generali (+4,2%).

Nettamente positive anche le altre principali piazze europee: Londra +2,13%, Parigi +2,6%, Francoforte +2,19%
Differenziale sotto quota Monti, che esulta su Twitter. Ma Moody’s: ridurre deficit o taglio rating; Fmi: ancora molto da fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.