Marò “liberi” in India, caso a Tribunale Speciale

La Corte suprema indiana ha deciso che il giudizio sui due marò italiani sia trasferito ad un tribunale speciale a New Delhi. Precisando che il Kerala non aveva giurisdizione sul caso poiche’ il fatto e’ accaduto in acque internazionali. Tuttavia per i giudici i due fucilieri ‘non godevano di immunità sovrana’ sulla Enrica Lexie, che […]

La Corte suprema indiana ha deciso che il giudizio sui due marò italiani sia trasferito ad un tribunale speciale a New Delhi. Precisando che il Kerala non aveva giurisdizione sul caso poiche’ il fatto e’ accaduto in acque internazionali. Tuttavia per i giudici i due fucilieri ‘non godevano di immunità sovrana’ sulla Enrica Lexie, che avrebbe comportato automaticamente l’applicazione della giurisdizione italiana. Il tribunale della Capitale affronterà in una prima fase la questione della giurisdizione e solo se riconoscerà quella indiana, entrerà nel merito del processo. Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, dopo il trasferimento, in attesa dell’inizio dei lavori dei giudici, ‘avranno ‘piena libertà di movimento nel territorio indiano’.

APPROFONDIMENTO: http://www.improntalaquila.org/2013/un-tribunale-speciale-per-i-nostri-maro-51805.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.