Draghi, vorrei meno tasse e taglio spese governi

Mario Draghi parla a Davos e spiega qual e’ il lavoro da fare sulle banche: ‘La supervisione bancaria non è come una torta, nella quale ciascuna fetta controlla la propria parte. I singoli supervisori lavoreranno insieme in una supervisione europea’. Per il presidente di Bce e’ chiaro che se si vuol rompere il legame tra […]

Mario Draghi parla a Davos e spiega qual e’ il lavoro da fare sulle banche: ‘La supervisione bancaria non è come una torta, nella quale ciascuna fetta controlla la propria parte. I singoli supervisori lavoreranno insieme in una supervisione europea’. Per il presidente di Bce e’ chiaro che se si vuol rompere il legame tra istituto di credito e Paese, c’e’ bisogno di un supervisore indipendente. ‘Vorrei vedere un taglio dei costi di governo – dice – una calo delle tasse e una gestione degli investimenti per infrastrutture. Draghi inoltre spiega che serve una nuova composizione delle manovre di consolidamento. Sulla questione banche interviene anche il direttore generale del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde: ‘non hanno imparato la lezione dalla crisi. I governi devono rendere più stringenti le norme sugli istituti di credito per evitare credit crunch in futuro’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.