Hungarian Rhapsody dei Queen torna al cinema il 5 febbraio

Dopo il grande successo dello scorso 20 novembre, con oltre 40mila spettatori in Italia, il 5 febbraio torna a grande richiesta Hungarian Rhapsody: Queen Live in Budapest: l’ultimo concerto dei Queen a cui prese parte Freddie Mercury. Distribuito da Microcinema, il film-concerto sarà presentato in oltre 100 sale d’Italia, in una versione rimasterizzata in alta […]

Dopo il grande successo dello scorso 20 novembre, con oltre 40mila spettatori in Italia, il 5 febbraio torna a grande richiesta Hungarian Rhapsody: Queen Live in Budapest: l’ultimo concerto dei Queen a cui prese parte Freddie Mercury. Distribuito da Microcinema, il film-concerto sarà presentato in oltre 100 sale d’Italia, in una versione rimasterizzata in alta definizione.

Il 27 luglio 1986 i Queen, nel pieno del successo del loro Magic Tour, furono protagonisti di uno dei più grandi concerti mai tenuti in uno stadio, davanti ad 80mila fan. La cornice fu quella del Nepstadium di Budapest: le autorità ungheresi, consapevoli della straordinarietà dell’evento, misero a disposizione un dispiegamento di cameraman e tecnici senza precedenti per quello che fu il primo concerto di una band occidentale oltre la cortina di ferro, tre anni prima della caduta del Muro di Berlino.

QUEEN_330Il risultato è Hungarian Rapsody: Queen Live in Budapest, quasi due ore di grande spettacolo che alterna alle canzoni entrate nella storia (da Bohemian Rhapsody a Crazy Little Thing Called Love, da A Kind of Magic a I Want To Break Free, da Under Pressure a Who Wants to Live Forever a We Are the Champions) immagini del backstage e della visita in Ungheria di Freddie Mercury, Brian May, Roger Taylor e John Deacon.

“Siamo felici che i fan di tutto il mondo abbiano finalmente l’opportunità di rivivere questo momento incredibile per i Queen. Sapevamo che il concerto di Budapest sarebbe stato speciale, ma non immaginavamo che notte storica sarebbe stata”, hanno affermato  Brian May e Roger Taylor.