Elezioni: ecco i primi tre provvedimenti del Governo Berlusconi

“Abolizione immediata dell’Imu sulla prima casa. Cancellazione delle misure più odiose e da stato di polizia fiscale mediante la revisione radicale del redditometro e l’innalzamento del limite di mille euro per l’uso del contante. Ancora: zero tasse e zero contributi per le piccole aziende che assumono a tempo indeterminato un giovane o un disoccupato, con […]

“Abolizione immediata dell’Imu sulla prima casa. Cancellazione delle misure più odiose e da stato di polizia fiscale mediante la revisione radicale del redditometro e l’innalzamento del limite di mille euro per l’uso del contante. Ancora: zero tasse e zero contributi per le piccole aziende che assumono a tempo indeterminato un giovane o un disoccupato, con l’obiettivo di ridurre fortemente la disoccupazione, soprattutto dei giovani. Un’altra riforma fondamentale da fare è quella dell’architettura istituzionale dello Stato, con l’elezione diretta del Presidente della Repubblica, per rendere il nostro Paese governabile. Ma per questa riforma fondamentale occorre più tempO”. Questi i primi tre provvedimenti che Berlusconi – intervistato dal Tempo – promette di adottare se eletto al Governo del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.