Intecs (ex Technolabs): ritirare i 30 licenziamenti prima di ogni trattativa/video

Assemblea carica di tensione e toni spesso aspri, quella che si è tenuta questa mattina presso la sede Intecs – Technolabs dell’Aquila tra lavoratori, sindacati e politica. Presenti anche i 30 ricercatori che il 1 febbraio 2013 sono stati licenziati dall’azienda che solo un anno fa era arrivata in “pompa magna” nel territorio aquilano rilevando […]

Assemblea carica di tensione e toni spesso aspri, quella che si è tenuta questa mattina presso la sede Intecs – Technolabs dell’Aquila tra lavoratori, sindacati e politica. Presenti anche i 30 ricercatori che il 1 febbraio 2013 sono stati licenziati dall’azienda che solo un anno fa era arrivata in “pompa magna” nel territorio aquilano rilevando un’Azienda (la Technolabs) che aveva in dote diversi progetti ed importanti commesse.

Successivamente la crisi(ed i guai giudiziari di Finmeccanica hanno fortemente cambiato lo scenario di Intecs (legata fortemente alle commesse Finmeccanica) che si è rilevata incapace di reagire  alle dinamiche del mercato trovando come sola via di uscita la riduzione del suo qualificato personale.

Per la politica c’era il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, i candidati abruzzesi alle prossime elezioni Stefania Pezzopane, Giovanni Lolli, Paola Pelino e l’Assessore al Lavoro della Provincia dell’Aquila, Tonelli. I sindacati  di Cgil e Fiom Cisl e Uil: Trasatti, Fegatelli, Mattuccilli e Ciuca.

Di fronte all’intransigenza dell’azienda nel rifiutare qualsiasi dialogo e, cosa unica nel territorio aquilano, di non applicare gli ammortizzatori sociali, che pure sono disponibili, i lavoratori hanno chiesto alla politica un impegno forte, convocando la proprietà Intecs (ing. Micangeli) per il ritiro dei licenziamenti e la presentazione di un piano industriale. L’impegno è stato condiviso da tutti i presenti, solo la Regione Abruzzo ancora una volta è stata “latitante”.

Senza il ritiro dei licenziamenti non può esserci nessuna trattativa con l’azienda: questa la “condicio sine qua non” posta dai lavoratori di Technolabs, un laboratorio, che se manterrà l’attuale trend, è destinato a scomparire nella città che aspira a diventare la più importante Smart City d’Italia e Capitale Europea della Cultura.

Luisa Stifani

Visualizza il video

Una replica a “Intecs (ex Technolabs): ritirare i 30 licenziamenti prima di ogni trattativa/video”

  1. […] cede, dal 31 gennaio al via i licenziamenti, Intecs (ex Technolabs): licenziati 27 lavoratori, Intecs (ex Technolabs): ritirare i 30 licenziamenti prima di ogni trattativa/video, Intecs (ex Technolabs), un accordo a metà, Technolabs-Intecs, guerra senza fine per il […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.