Cialente e Pezzopane, ‘non si danno soldi a chi licenzia’

Presa di posizione ufficiale da parte del Comune dell’Aquila sulla crisi del Laboratorio Technolabs SpA (Intecs SpA dal 1 gennaio 2013), il più grande laboratorio di Ricerca del Centro Sud. Dopo l’assemblea aperta di ieri, in un comunicato congiunto il Sindaco Massico Cialente e l’Assessore Stefania Pezzopane esprimono solidarietà nei confronti dei 30 lavoratori Technolabs […]

Presa di posizione ufficiale da parte del Comune dell’Aquila sulla crisi del Laboratorio Technolabs SpA (Intecs SpA dal 1 gennaio 2013), il più grande laboratorio di Ricerca del Centro Sud.

Dopo l’assemblea aperta di ieri, in un comunicato congiunto il Sindaco Massico Cialente e l’Assessore Stefania Pezzopane esprimono solidarietà nei confronti dei 30 lavoratori Technolabs che in questi giorni si sono visti recapitare le lettere di licenziamento.
“ E’ davvero inaccettabile – hanno dichiarato – che l’azienda in maniera unilaterale abbia fatto una scelta così devastante per il territorio. Vogliamo incontrare l’Azienda assieme alle altre Istituzioni ed alle organizzazioni sindacali, con la massima urgenza perché questo laboratorio, ricchezza per il nostro territorio, non subisca la perdita di ben trenta lavoratori e, come sospettiamo, la cassa integrazione per altri. Sarebbe un indebolimento certo non solo sotto l’aspetto occupazionale ma anche un indebolimento della qualità della ricerca, con il conseguente rischio della perdita di mercato.
Il comune dell’Aquila – hanno aggiunto – si è attivato in questi anni, ottenendo importanti risultati: 15 milioni di euro per L’Aquila Smart City e 100 milioni di euro per la ricostruzione economica e produttiva del territorio. Sono fondi che le imprese ed anche la Technolabs potrebbero intercettare se avessero la seria intenzione di partecipare con progetti e capacità innovative a queste disponibilità. Ma è chiaro che, e lo diciamo con forza, non si danno fondi a chi licenzia anzi, le disponibilità finanziarie per la ripresa economica e produttiva saranno proprio condizionate a chi crea lavoro, non a chi lo distrugge.
Siamo impegnati ad ogni livello istituzionale per la difesa di questi posti di lavoro – hanno concluso – e ci rammarica che ancora una volta, in questo complesso momento la regione Abruzzo sia totalmente assente, non tentando neanche di prevedere gli strumenti necessari per arginare una situazione tanto incresciosa.”

Una replica a “Cialente e Pezzopane, ‘non si danno soldi a chi licenzia’”

  1. […] :Technolabs, ancora in stato di agitazione/video, Cialente e Pezzopane, ‘non si danno soldi a chi licenzia, Lolli e Pezzopane, L’Aquila ha capacità e competenze per ripartire/video, ex Technolabs: […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.