Quale futuro per L’Aquila Rugby?

Nella sede del Museo del Rugby Club Vecchio Cuore Nero Verde, il 23 maggio scorso si sono ritrovati numerosi appassionati, tifosi ed ex giocatori per interrogarsi quale futuro potrà avere il club L’Aquila Rugby 1936. La Società, dopo la retrocessione, ha dato l’impressione di un immobilismo e di un silenzio assordante che preoccupa tutta la […]

Nella sede del Museo del Rugby Club Vecchio Cuore Nero Verde, il 23 maggio scorso si sono ritrovati numerosi appassionati, tifosi ed ex giocatori per interrogarsi quale futuro potrà avere il club L’Aquila Rugby 1936.
La Società, dopo la retrocessione, ha dato l’impressione di un immobilismo e di un silenzio assordante che preoccupa tutta la Città. e’ stato stilato un documento in cui si chiede alla Società di stringere i tempi sulle decisioni da prendere; di formulare un progetto serio, che coinvolga tutte le forze del rugby cittadino e non solo e che venga reso noto entro tempi brevissimi.
La discussione, molto animata, ha portato ancora una volta a ribadire come il Rugby è per L’Aquila un punto di riferimento che non può essere perso. Tutti i partecipanti hanno dato la disponibilità, ognuno per le proprie competenze e passioni, a mettersi ancora a disposizione. Si deve mantenere l’attenzione sul Rugby a L’Aquila, sostenerlo e riportarlo ad essere lo sport di riferimento per la Città, soprattutto nell’attuale situazione in cui versa.
Gli Aquilani non possono essere privati di questo loro immenso patrimonio.