Il viaggio di Marco Cavallo giunge a Montecitorio/video

“Gli Ospedali psichiatrici giudiziari vanno chiusi e aboliti perché sono una risposta sbagliata e incivile, come lo erano i manicomi. Sono strutture che riproducono disagio, sofferenza e devianza”. E’ la richiesta rilanciata oggi da Stefano Cecconi, al Senato nell’ambito della tappa del viaggio di Marco Cavallo, il cavallo azzurro in cartapesta che quarant’anni fa sfondò […]

marco-cavallo-nuova-edizione“Gli Ospedali psichiatrici giudiziari vanno chiusi e aboliti perché sono una risposta sbagliata e incivile, come lo erano i manicomi. Sono strutture che riproducono disagio, sofferenza e devianza”. E’ la richiesta rilanciata oggi da Stefano Cecconi, al Senato nell’ambito della tappa del viaggio di Marco Cavallo, il cavallo azzurro in cartapesta che quarant’anni fa sfondò il muro di cinta del manicomio di Trieste, diventando poi il simbolo della rivoluzione di Franco Basaglia e della legge 180 sulla chiusura dei manicomi. Quello di Marco Cavallo è un viaggio di denuncia perché gli Ospedali psichiatrici giudiziari italiani sono ancora in funzione, con oltre mille persone internate, rinchiuse in luoghi  ‘indegni per un Paese civile’”.

Il tour è promosso dal comitato ‘StopOpg‘  che dal 12 al 25 novembre attraverserà l’intero Paese e che oggi è giunto a Roma, il 25 novembre il tour si concluderà a Milano (tutte le tappe e gli approfondimenti su http://www.stopopg.it/)

Vedi video su tikotv