Viaggio Marco Cavallo: in Senato per chiudere gli Opg

“Gli Ospedali psichiatrici giudiziari vanno chiusi e aboliti perche’ sono una risposta sbagliata e incivile, come lo erano i manicomi. Sono strutture che riproducono disagio, sofferenza e devianza”. E’ la richiesta rilanciata oggi dal responsabile Salute della Cgil Nazionale e componente del comitato ‘StopOpg, Stefano Cecconi, al Senato nell’ambito della tappa del viaggio di Marco […]

“Gli Ospedali psichiatrici giudiziari vanno chiusi e aboliti perche’ sono una risposta sbagliata e incivile, come lo erano i manicomi. Sono strutture che riproducono disagio, sofferenza e devianza”. E’ la richiesta rilanciata oggi dal responsabile Salute della Cgil Nazionale e componente del comitato ‘StopOpg, Stefano Cecconi, al Senato nell’ambito della tappa del viaggio di Marco Cavallo, il cavallo azzurro in cartapesta che quarant’anni fa sfondo’ il muro di cinta del manicomio di Trieste, diventando poi il simbolo della rivoluzione di Franco Basaglia e della legge 180 sulla chiusura dei manicomi.
Nel corso di un’iniziativa che si e’ tenuta alla presenza del presidente di palazzo Madama, Pietro Grasso, – mentre nel pomeriggio e’ in programma un incontro col presidente della Camera, Laura Boldrini – il dirigente sindacale ha spiegato: “Quello di Marco Cavallo e’ un viaggio di denuncia perche’ gli Ospedali psichiatrici giudiziari italiani sono ancora in funzione, con oltre mille persone internate, rinchiuse in luoghi che il presidente Napolitano ha definito ‘indegni per un Paese appena civile'”.
Da qui il senso del viaggio del cavallo simbolo della rivoluzione di Basaglia, un tour promosso dal comitato ‘StopOpg’ – costituito da un vasto cartello di associazioni tra cui la Cgil – e da Edizioni Alphabeta Verlag che attraversera’ l’intero paese, sintetizzato nelle parole di Cecconi: “Marco Cavallo e’ in viaggio per incontrare gli internati, per chiedere la chiusura degli Ospedali psichiatrici giudiziari, per dire ‘no’ ai ‘miniOpg’ o manicomi regionali, per aprire i centri di salute mentale h24”. Per questo Cecconi ha chiesto alla presidente della commissione Sanita’ del Senato, Emilia De Biasi, presente all’iniziativa di oggi, “di lavorare insieme per la preparazione del rapporto da presentare entro il 30 novembre e che dovrebbe dare conto del processo di superamento degli Opg”. Cosa che, ha concluso Cecconi, “la presidente De Biasi ha garantito annunciando a breve un incontro con ‘StopOpg'”.