Beni INPS, Maritato (Assotutela): “Salvare necropoli ostiense”

“Un’occasione unica di riscatto e un’importante operazione per ravvivare un’immagine appannata. Il neo commissario dell’Inps Vittorio Conti, potrebbe riavvicinare l’importante ente previdenziale ai cittadini, dopo le note e oscure vicende legate alla gestione Mastrapasqua, restituendo a Roma una pregevole area archeologica di vitale importanza”. Lancia l’idea il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che suggerisce […]

inps9“Un’occasione unica di riscatto e un’importante operazione per ravvivare un’immagine appannata. Il neo commissario dell’Inps Vittorio Conti, potrebbe riavvicinare l’importante ente previdenziale ai cittadini, dopo le note e oscure vicende legate alla gestione Mastrapasqua, restituendo a Roma una pregevole area archeologica di vitale importanza”. Lancia l’idea il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che suggerisce il da farsi. “Si tratta di un importante ritrovamento archeologico in via padre Semeria, una traversa della Colombo in zona Ostiense: un sepolcreto con 80 tombe, una tomba di famiglia e la straordinaria sepoltura di una donna, con una chiusura ermetica inconsueta, unica a Roma, tanto da far supporre che fosse una strega. Il tutto – spiega il presidente – è in un’area dell’Inps, che l’ha rilevata dall’Ipost, ente soppresso di Poste italiane, che ne aveva previsto il recupero e la valorizzazione. Al pari dei municipi confinanti – continua Maritato – chiediamo all’VIII e al sindaco Marino di promuovere un atto che valorizzi l’archeologia locale. Nell’XI Arvalia Portuense infatti è stata approvata una delibera che istituisce il percorso dei siti storico-archeologici con tanto di calendario per le visite. Un motivo in più per promuovere il territorio, dare valore alla storia e alla memoria e iniziare percorsi virtuosi che impieghino giovani, cooperative, associazioni in attività potenzialmente redditizie per l’amministrazione comunale”.  aldri/com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.