Sicurezza alimentare: ritirate bottiglie di Mars, Bounty e Snickers al latte per contaminazione batterica

La multinazionale americana Mars Chocolate Drinks a scopo precauzionale ha provveduto a ritirare dal mercato un ingente lotto di prodotti a causa della sospetta presenza del bacillus subtilis, un batterio a bassa carica virale ma potenzialmente nocivo. Si tratta delle bottiglie di Mars Milk, Bounty Milk, Starbust Strawberry Drink, Snickers Shake, Skittles Wildberry Drink, Galaxy […]

Mars Milk, Bounty Milk, StarbustLa multinazionale americana Mars Chocolate Drinks a scopo precauzionale ha provveduto a ritirare dal mercato un ingente lotto di prodotti a causa della sospetta presenza del bacillus subtilis, un batterio a bassa carica virale ma potenzialmente nocivo. Si tratta delle bottiglie di Mars Milk, Bounty Milk, Starbust Strawberry Drink, Snickers Shake, Skittles Wildberry Drink, Galaxy Smooth Milk, Mars Caramel Milk, Skitties Fruits Drink e Milky Way Milk da 350 ml, in pratica di tutte quelle bottiglie di latte al sapore dei famosi snack, venduti soprattutto al Centro e al Sud nei bar e nelle cornetterie. Come ha spiegato la stessa azienda produttrice in una nota ufficiale, si tratta di un sequestro a scopo preventivo che non riguarda tutti gli altri formati di questi prodotti.Il batterio in questione causa la formazione di tossine che provocano vomito e diarrea, e si trova solitamente in tutti quei cibi che sono stati per troppo tempo a temperatura ambiente.I prodotti, che sono stati sottoposti a sequestro, sono quelli sopramenzionati con data di scadenza compresa tra il 19 dicembre 2014 e l’11 aprile 2015.E’ bene specificare che si tratta di prodotti realizzati dall’azienda tedesca Milchwerke Mittelelbe GMBH e commercializzati in Italia, Belgio, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi e Gran Bretagna.Dalla nota ufficiale diffusa dall’azienda si legge: “Il richiamo in corso è a scopo preventivo e gli altri formati di confezione e le bottiglie di diversa capacità di questi prodotti del marchio a base di latte non sono interessati”.Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, consiglia a chiunque abbia acquistato uno dei prodotti da bere del marchio con data di scadenza compresa tra il 19 dicembre 2014 e il 11 aprile 2015 di non consumarli, mentre consiglia alle persone che presentano sintomi di intossicazione di consultare subito un medico..