Rassegna stampa del 16 gennaio 2015

Stampa,prima. MASSIMO GRAMELLINI. Porgi l’altra nocca Stampa,p10. MATTIA FELTRI. Ma manca ancora una linea comune. Pomicino: non hanno i fondamentali. Il premier andra’ comunque avanti sulla sua strada. Stampa,p10. Il fronte delle minoranze prepara il tranello-Prodi. Tutti i nemici del Patto del Nazareno potrebbero convergenze su di lui per fare pressione nei primi 3 scrutini. […]

giornali
Stampa,prima. MASSIMO GRAMELLINI. Porgi l’altra nocca

Stampa,p10. MATTIA FELTRI. Ma manca ancora una linea comune. Pomicino: non hanno i fondamentali. Il premier andra’ comunque avanti sulla sua strada.

Stampa,p10. Il fronte delle minoranze prepara il tranello-Prodi. Tutti i nemici del Patto del Nazareno potrebbero convergenze su di lui per fare pressione nei primi 3 scrutini. Bersani pensa anche ad Amato

Stampa,p11. Il rottamatore costretto a usare l’arte della trattativa. Renzi messo per la prima volta alla prova dai riti della politica

Stampa,p11. Grillo mette gia’ le mani avanti. Bocciati il Professore e Grasso. Saranno lui e Casaleggio a stilare la lista dei “papabili”

Stampa,p13. MARCELLO SORGI. Sul Colle si gioca l’ultima partita per la generazione dei 60enni.

Stampa,p13. UGO MAGRI. Berlusconi dubita dalla lealta’ di Renzi. Insulti nel partito. Lite tra Brunetta e Verdini. Patto del Nazareno in bilico

Stampa,p13. ANTONELLA RAMPINO. Napolitano,primo giorno da “emerito”. Votera’ in Parlamento il suo successore. Non partecipera’ alle sedute sull’Italicum. Scelto uno staff ristretto

Stampa,p23. Se Peppa Pig va all’indice. Nel nuovo clima di intolleranza anche la popolare maialina cartoon a rischio. Ma dai Paesi islamici all’Occidente, si allunga nel mondo la lista dei libri proibiti

Repubblica,prima. CARLO BONINI. Dal video segreto alla liberazione

Repubblica,p15. Riforme, FI chiede lo stop con l’opposizione. Si cerca la mediazione nel Pd sulla legge elettorale

Repubblica,p17. STEFANO FOLLI. Romano Prodi tallone d’Achille nella strategia del premier

Repubblica,p17. CARMELO LOPAPA. Insisto su Letta,no a chi mi ha sfidato. Berlusconi rilanbcia il suo braccio destro e dice NO ai big del Pd. L’incontro con Fitto non ferma la fronda. In campo anche il nome di Martino. Brunetta attacca Verdini: ci porti a sbattere. La replica: “con te siamo fottuti”

Repubblica,p18. Casaleggio ordina l’altola’ e Grillo silura Prodi: “il disastro euro e’ suo”. Pizzarotti rilancia Rodota’.

Repubblica,p20. L’europarlamento: i maro’ tornino in Italia. Mogherini: vicenda in cui sono in gioco i principi del diritto internazionale.

Repubblica,p25. LUPI; via il tetto del 3% se investiamo in cantieri condivisi da Bruxelles

Corsera,prima. MASSIMO FRANCO. Una corsa troppo affollata. Chi dopo Napolitano?

Corsera.p16. Napolitano debutta a Palazzo Giustiziani. L’opzione del rientro in Parlamento per l’elezione del successore. In Senato? Vediamo se potro’ gia’ votare

Corsera,p16. TOMMASO LABATE. Pranzi,cene e faccia a faccia riservati. Le giornate infinite dei trattativisti. VERDINI a tavola con FITTO. E D’ALEMA vede BERSANI negli uffici della sua fondazione

Corsera,p17. MARIA TERESA MELI. Ipotesi GRASSO al primo scrutinio. BERSANI o VELTRONI per il quarto. Potrebbe anche sfumare il NO di Berlusconi a un ex magistrato. In Transatlantico si fa anche il nome del vicepresidente del CSM LEGNINI

Corsera,p18. Forza Italia alza il muro sulle riforme. Nuova strategia azzurra alla Camera. Voti col contagocce anche per l’ostruzionismo dei 5stelle. La minoranza Pd non cede. Renzi incontra Chiti per mediare coi senatori sull’Italicum. Il lodo Quagliariello. Per convincere i ribelli dem l’ipotesi di un sistema che limiti i nominati al 30%

Corsera,p18. BERLUSCONI vuole garanzie da Renzi. Ma la lite BRUNETTA-VERDINI infiamma i due fronti nel partito. Scontro sul Nazareno. Il leader vede FITTO, restano gli attriti. BERLUSCONI: serve un segnale sul Quirinale,non possiamo dargli tutto a scatola chiusa. Tutto e’ ancora possibile se e’ vero che la linea del Cav come dicono i tanti che gli hanno parlato, e’ molto oscillante da 1-x-2. Troppo anche secondo DANIELA SANTANCHE’ che sbotta pretendendo da Berlusconi un chiarimento: “si puo’tener fede al patto del Nazareno come si puo’romperlo. Quello che non e’ piu’ possibile e’ non avere una posizione netta e chiara”. Bisognera’ aspettare MARTEDI (riunione dei senatori col leader e voto sul premio di lista) e MERCOLEDI (riunione dei Deputati) per avere le idee piu’ chiare

Corsera,p19. Intervista a VIOLANTE: vedo cortine fumogene, potrebbero esserci intese segrete. La condivisione sul colle e’ auspicabile, ma non e’ significativa di per se’. Oggi la maggioranza ha una forza numerica che non ebbe neppure DE GASPERI nel 1948. I franchi tiratori? Il consenso va meritato. E’una banalita’ infantile pensare che si possa imporre

Corsera,p22. Intesa NCD-UDC. Per il Quirinale trattera’ ALFANO

Corsera,p20. ALESSANDRO TROCINO. Grillo mette Prodi nel tunnel dell’orrore. Stop ai pontieri M5S. Sul blog i nomi bocciat, da Amato a Grasso.

Corsera,p20. Intervista a PAITA: non mi manda Burlando,e ‘una fase nuova. Macche’ folle di stranieri alle primarie liguri. E in un seggio con 70 turchi ha vinto Cofferati. Non ho mai chiesto investiture dall’alto. Ho voluto i gazebo,ho vinto e mi sento pienamente legittima

Corsera,p21. Fassino chiede un tagliando sulla legge anticorruzione, ma Severino: dara’ risultati. Cantone: eccesso di norme? Fisseremo indicatori oggettivi per valutare

Corsera,p21. Bruti-Robledo, salta il “lodo” Venezia. Impossibile il trasferimento del viceprocuratore ipotizzato dal CSM per sminare l’ufficio milanese. Legnini insiste sulla necessita’ di spostamento in un’altra sede. Il pm ribadisce: dal mio capo atti legittimi

Corsera,p23. L’Europarlamento: “rimpatriate i due maro'”. Strasburgo chiede un cambio di giurisdizione sul caso. Pinotti: decisione molto positiva

Corsera,p23. Mogherini pensa al disgelo con Mosca. “Ma prima fermi la disinformazione”. Inviata agli Stati una proposta per attenuare le sanzioni. I 5Paesi vogliono la linea dura.

Corsera,p25. SAIPEM-ALGERIA, inchiesta chiusa. Il giallo dell’uomo a Dubai. Tangenti e frode per Scaroni e altri 7. Il teste Descalzi: i 197 milioni al consulente? Strano, non so chi fosse

Corsera,p27. GIAN ANTONIO STELLA. La pensione dell’avvocato comunale? E’ tre volte lo stipendio della Merkel.

IL TEMPO,p8. Matteo e Silvio, trattative epr recuperare i ribelli. Non vogliono “sorprese” nel voto per il Quirinale. L’elezione serve anche a ribadire la forza del “patto”. Berlusconi-Fitto. Ieri nuovo faccia a faccia per trovare un accordo.

IL TEMPO,p8. Primo giorno da ex, tra telefonate e impegni da senatore a vita. Napolitano subito al lavoro a palazzo Giustiniani, accolto dalla vice presidente di Palazzo Madama VALERIA FEDELI. Cosa votero’? Vedremo il programma.

IL TEMPO,p10. Un Presidente senza il voto dei leader. Nessuno dei capi dei quattro principali partiti e’ presente in Parlamento. RENZI, BERLUSCONI, SALVINI e GRILLO non potranno partecipare all’elezione. La prima volta. In passato i segretari erano tutti parlamentari

IL TEMPO,p10. E Beppe spara contro VELTRONI L’AFRICANO. L’ex comico sul blog boccia tutte le candidature. “I nomi sembrano usciti da un tunnel dell’errore di un Luna Park”

IL TEMPO,p11. STRASBURGO. Il Parlamento Ue: i due fucilieri devono tornare. Approvata una risoluzione che da’ torto a New Dehli: il giudizio va affidato a una giurisdizione italiana. L’appello. Chiesto l’arbitrato internazionale

IL TEMPO,p11. Intervista a PASSERA. Abbiamo rispettato i patti con l’India. Non ho svenduto i maro’. Ecco la verita’. Nessun baratto economico, fu TERZI a rimandarli indietro

IL TEMPO,p12. Svolta storia dei medicinali omeopatici. La Legge di Stabilita’ proroga i termini per l’approvazione dell’Aifa. Gorga: “le aziende presenteranno i dossier dei farmaci entro il 2018”

IL TEMPO,p15. Intervista a MARA CARFAGNA: “Marino occupati dei romani. Sulle unioni gay legifera il parlamento. La azioni dei sindaci non hanno avuto riscontro. Bassi il numero delle iscrizioni.

IL TEMPO,p16. L’Europa da’ ragione ai TAXI: sono servizio pubblico. Gli NCC rispondono a logiche di mercato

Mattino,prima. FRANCO CARDINI. La liberta’ e’ rispetto del sacro.

Mattino,prima. Svizzera choc: ci sganciamo dall’euro. Il franco libero di fluttuare sulla moneta unica. I rischi per gli aiuti BCE.

Mattino,p9. Intervista a GROS: ma la moneta unica resta senza alternative. Un disastro il ritorno al passato. Il panico. Nessuna conseguenza per i depositi e i risparmi. La Germania? Non seguira’ gli elvetici

Mattino,p10. Corsa al Colle, rispunta Amato, pressing di Bersani su Renzi. Oggi la direzione Pd, avanzano anche Fassino e Finocchiaro

Mattino,p11. Intervista a DE MITA: vedo troppo caos,l’assenza di Giorgio si sentira’. Il premier ha il nome, ma diventera’ merce di scambio.

Mattino,p12. Berlusconi vede Fitto, ma resta il grande gelo. Lite VERDINI-BRUNETTA, Forza Italia sempre piu’ divisa. Il leader Fi a pranzo con AMATO.

Mattino,p12. Preferenze e capilista, Pd spaccato ora spunta il lodo Quagliariello. Azzurri contrari a ridurre il numero dei capilista bloccati. Martedi parte il voto in Senato.

Mattino Napoli,prima. MIGLIORE SFIDA IL PD: “pronto alle primarie”. “Non sono uno calato dall’akto”. Partito d’innovazione o della conservazione. “COZZOLINO e DE LUCA. A loro voglio ricordare che lavoro per l’unita’.”.

Mattino Napoli,p32. Mastella in pista. “Sono determinante per il centrodestra”. Domani a Benevento battesimo della nuova segreteria politica: una lista per sostenere. CALDORO.

Messaggero,prima. GIULIANO DA EMPOLI. Ma difendere lo Stato laico non significa essere Charlie

Messaggero,p9. Il Papa:non si puo’insultare la fede.

Messaggero,p9. Intervista a GIULIO GIORELLO: se non e’ totale, non e’ liberta’. Le religioni devono accettarlo. Ci deve essere completa facolta’ di critica e persino di derisione

Messaggero,p11. Lo sgambetto alla BCE, i timori sul voto greco. Dietro la decisione a sorpresa della BNS l’ombra di uno scontro tra Atene e Berlino. Meno scontato l’esito della mossa di Draghi la nuova liquidita’ potrebbe finire nei Cantoni

Messaggero,p12. Intervista a EMANUELE MACALUSO: sbagliato temere un presidente forte perche’ rischia di fare ombra al premier. Sento fare ragionamenti scorretti,l’Italia ha bisogno di una guida autorevole. Il prossimo capo dello Stato deve salvaguardare il patrimonio di 9anni di Napolitano

Messaggero,p13. Berlusconi ai ribelli azzurri: riforme o Matteo va alle urne. Colloquio con FITTO per cercare di ricompattare i gruppi. Nulla di fatto. Forzisti spaccati, lite fra i big. Brunetta attacca Verdini. La replica: ti sputo.

Messaggero,p16. Mafia Capitale, scoperto il racket dei vestiti usati e rivenduti all’estero. Traffici di abiti raccolti per beneficenza organizzati da un boss di camorra in contatto con Buzzi. 14 arrestati a Roma. Per la DDA impossibile che l’affare avvenisse senza il benestare di Carminati

Messaggero,p37. Intervista a IGNAZIO MARINO: piu’rigore con i dirigenti,ora i vigili chiedano scusa. Nella revisione del contratto ho voluto che si rivalutasse l’idea di premio. Nel 2016 ridurremo le tariffe per la raccolta dell’immondizia. Miglioreremo i trasporti. La sfida del 2015/ chiudere per sempre il ciclo dei rifiuti e inaugurare il primo ecodistretto entro l’anno. Siamo pronti per un eventuale attacco terroristico, vanno ridotte anche le scorte che proteggono i politici.

Messaggero,p41. Il prefetto: servono altri 500 agenti. Allarme terrorismo, Pecoraro chiede rinforzi al Viminale. A Roma nessun segnale specifico,ma occorre attenzione. Marino e Zingaretti alla Prefettura: aprire subito il tavolo sul piano d’emergenza sanitaria in caso di attacchi gravi

Il Fatto,prima. Adesso tocca al Belgio: la polizia uccide due terroristi. La sparatoria a Verviers quasi al confine con la Germania

Il Fatto,prima. Bilanci falsi, Orlando copia B e se ne vanta. Dopo la denuncia dei 5Stelle.

Il Fatto,p5. Hebdo, una valanga di copie contro la paura.

Il Fatto,p5. Corriere sciacallo: la rivolta dei vignettisti. Il quotidiano pubblica per solidarieta’ con Parigi una raccolta di disegnatori italiani. Ma molti di loro non lo sanno. Le scuse del direttore. DE BORTOLI: l’errore e’ stato mio. Al Giornale di Sallusti hanno fatto peggio, riprodurre 8 pagine di Charlie senza chiedere il permessos

Il Fatto,p10. FABRIZIO d’ESPOSITO. “Comitato” GIULIANO AMATO gia’ al lavoro. L’ex presidente va nel suo studio di Palazzo Giustiniani. Bersaniani e Dalemiani pronti a chiudere sull’ex socialista, o sulla Severino.

Il Fatto,p12. Matteo e Matteo: i due nemici per caso nel salotto Mediaset. Renzi e Salvini si troveranno a quinta colonna. La fiction e’ apparecchiata. Ma niente faccia a faccia.

Il Fatto,p13. Liguria, l’ombra della mafia sul voto per le primarie Pd. Indagano due procure e la dda: blitz della polizia nella sede democratica. A Certosa 40 siciliani ai seggi, non sapevano nemmeno che elezioni erano.

Il Fatto,p13. Intervista a VINCENZO DE LUCA. “Se me lo chiede Renzi? No,non mollo.

Il Fatto,p15. Il falco KATAINEN benedice Renzi. A Roma il vicepresidente Ue, spesso critico con l’Italia: riforme tutte giuste, Jobs Act ottimo

Il Fatto,p16. LO FORTE e LARI, arriva il ricorso contro LO VOI. I due magistrati contestano la nomina a procuratore “abbiamo noi piu’ titoli”

Il Fatto,p16. Il CSM sconfessa Legnini, via l’Accrocco Robledo-Bruti.

Il Garantista,p6. GIANFRANCO POLILLO. Mai come adesso il 3% e’ un imperativo. Dopo le aperture sulla flessibilita’.

Il Garantista,p12. Ora i magistrati “citano” il CSM: impugnata al Tar la nomina di LO VOI. Lite tra giudici a colpi di carte bollate.

Il Fatto,prima. FERRARA. E’ francesco,non e’ una gaffe. I blasfemi se la cercano: la strada misericordia islamica del Papa.

Il Foglio,prima. MOGHERINI s’ammorbidisce con Mosca, proteste nella Ue. Siamo proattivi dice la diplomatica.

Il Foglio,ultima. CARLO GIOVANARDI. Quel sorprendente accanimento nel voler trasformare Cucchi in un eroe

Il manifesto,prima. GIULIANA SGRENA. Perche’ siamo felici. Insieme a Vanessa e Greta vorremmo vedere tornare anche padre Dall’Oglio.

Il manifesto,p8. ALBERTO BURGIO. Il patto che pesa sul Quirinale. Con l’articolo infilato nel decreto fiscale. Renzi vincola Berlusconi all’elezione del Capo dello Stato, il gioco va fatto saltare

Sole24ore,p10. Intervista a ANNALARIA FURLAN: spendere bene i fondi europei. Lavoro, piu’ equita’

Sole24ore,p26. Ansa, 70 anni dentro la notizia. Il primo dispaccio il 15 gennaio 1945

ItaliaOggi,p6. L’Italicum getta Sc nel caos. Della Vedova vuole un nuovo partito, Galgano dice no

Giornale,prima. SALVATORE TRAMONTANO. Il bivio di Renzi sul Colle: o Napoleone o Wellington

Giornale,p3. Toh, Mattarella jr e’ consulente della Madia. Il suo superstipendio da 125mila euro una mina sulla via del padre verso il Quirinale

Giornale,p15. VITTORIO SGARBI. Cosi Francesco difende il rispetto di Dio.

Giornale,p18. Guerra alle sigarette. Il ministro Lorenzin sfuma il divieto: “nessuna censura al tabacco nei film”

Qn,p10. Intervista a D’ATTORRE: seguire il Patto col Cavaliere e’ rovinoso.

Qn,p11. E in Forza Italia volano gli stracci. “Se salta tutto siamo fuori gioco”. I filo premier bacchetta i ribelli. A vuoto il summit Berlusconi-Fitto.

Il Secolo XIX,p7. Scajola al Gran Gala’? Meglio invitare le moglie. Un primo biglietto indirizzato all’ex ministro. Poi la retromarcia

Libero,prima. MAURIZIO BELPIETRO. Napolitano l’intoccabile, i corazzieri della Sera sparano su chi lo critica. Santo a prescindere

Libero,p10. Sgambetti a Berlusconi. I suoi minacciano Renzi, e Fitto gli chiede la Luna. Silvio fatica a tenere Fi in vista del voto per il Colle: i senatori vogliono rinviare le riforme e l’ex governatore pretende il 30% delle liste. Torna l’asse con Alfano.

Libero,p10. Bersani pressa Matteo: molla il Cav. E per il Colle rispunta un tecnico.

Libero,p12. L’ultima beffa di Re Giorgio, taglia la corte al suo successore. Napolitano riduce le spese per personale, arredi e trasferte dello staff del Quirinale. Peccato che nei 9 anni del suo doppio mandato i costi siano aumentati

Libero,p14. FILIPPO FACCI. Salta l’esilio di Robledo. Il Csm si condanna al ridicolo. Il procuratore aggiunto sarebbe dovuto andare a Venezia fino alla pensione del rivale Bruti Liberati. Ma le norme lo vietano. Ennesima figuraccia per le toghe.

Libero,p15. Putin chiude il rubinetto del gas. L’Europa insiste con le sanzioni. Mosca accusa Kiev di furti sulle condutture e decide di tagliare il 60% delle forniture: Balcani gia’ al gelo. Risposta masochista di Bruxelles: inaspriremo l’embargo energetico

Monica Macchioni-Dire