Rassegna stampa del 16 marzo 2015

L’Impronta,Bullismo: in Italia 1 minore su 3 è vittima L’Impronta, Rai: da lunedì parte la campagna sociale “Tgr: l’Italia della legalità” L’Impronta, Legge anticorruzione, “la settimana decisiva” per il Governo tiKotv, Salone della Ricostruzione: presentata la quinta edizione tiKotv, L’Aquila, Metanodotto SNAM: progetto pericoloso e illegale? IL TEMPO, prima. Vogliono schedare le forze dell’ordine. La sinistra pro teppisti. L’offensiva […]

giornaliL’Impronta,Bullismo: in Italia 1 minore su 3 è vittima

L’Impronta, Rai: da lunedì parte la campagna sociale “Tgr: l’Italia della legalità”

L’Impronta, Legge anticorruzione, “la settimana decisiva” per il Governo

tiKotv, Salone della Ricostruzione: presentata la quinta edizione

tiKotv, L’Aquila, Metanodotto SNAM: progetto pericoloso e illegale?

IL TEMPO, prima. Vogliono schedare le forze dell’ordine. La sinistra pro teppisti. L’offensiva per i numeri identificativi sui caschi degli agenti. Domani in Senato si discute il Ddl. L’ira di polizia e carabinieri: “ci vogliono morti”

IL TEMPO, prima. MAURIZIO GASPARRI. Il Viminale da che parte sta?

IL TEMPO, prima. GIAN MARCO CHIOCCI. Un altro cazzotto ai difensori.

IL TEMPO, p3. Il finto eroe che tirava le bottiglie agli agenti. Un anno fa negli scontri in via Barberini un ventenne fu elogiato per avere difeso una ragazza. In realta’ attaccavano le forze dell’ordine. Grazie alle nostre foto fu incastrato e denunciato. I reati: resistenza,lesioni,porto abusivo di armi improprie

IL TEMPO, p8. Quella pazza voglia di farsi un (proprio) partito. Da Passera a Bonanni da Tosi al leader della Fiom. Diego Della Valle.

IL TEMPO, p9. FITTO GUARDA AL FUTURO: “ISPIRIAMOCI A MORO”   IL TEMPO,p10. Magistrati vittime di inchieste ingiuste. Non hanno retto e si sono tolti la vita. Nel ’98 LUIGI LOMBARDINI si ammazza perché  accusato di estorsione.   IL TEMPO,p11. Famiglie e imprese non si fidano di Renzi. Invece di spendere e investire hanno lasciato in banca oltre 30miliardi in un anno.  IL TEMPO,p13. Amanda si sposa ed esce il film. Il 25 marzo la Cassazione si pronuncerà sull’omicidio di Meredith. I giudici potrebbero annullare le condanne e riaprire il processo.

Il Fatto, p2. Il Giubileo di Cantone per salvare DE LUCA. Il capo anticorruzione lancia la revisione per l’abuso d’ufficio. Proprio quel che serve al sindaco condannato

Il Fatto, p3. Bruti difende la Boccassini. Anche dal Tg5.

Repubblica, prima. Intervista a MADIA: lo Stato licenziera’ i dirigenti inadeguati. Niente Jobs Act per gli statali. Una commissione super partes decidera’ i dirigenti adatti per un determinato incarico. Nella Pd rimarrà REINTEGRO in caso di licenziamento.

Repubblica,p4. Intervista a D’ATTORRE: “su Europa e lavoro puo’ aiutarci a correggere la linea del Pd. Renzi sbaglia a delegittimare. Con Landini non credo vada fatto un nuovo partito,ma battaglie insieme per cambiare la nostra squadra Repubblica,p7. Intervista all’ad CAIO:”l’Italia riparte, occasione imperdibile. Le Poste saranno cinghia di trasmissione della modernizzazione del Paese. Per troppo tempo la politica ha invaso l’economia, producendo scelte miopi e di breve periodo    Repubblica,p14. “Attacchi vergognosi”, Bruti difende la Boccassini dalle offese della destra. ” Bruti Liberati ha perso un’ottima occasione per tacere. Accecata dalla faziosita’ politica, la dottoressa Boccassini ha combinato una catastrofe ed andata incontro anche ad un disastro professionale” dice FABRIZIO CICCHITTO,NCD. Come lui la pensano non pochi a destra.

Repubblica, p15. I due anni della Boldrini signora presidente. “La Camera sia la casa della buona politica”. In un libro racconto dell’ultimo biennio. “Lo sguardo lontano e’ quello che serve a includere e a non separare

Repubblica, p16. Primarie Pd a Casson, cosi Venezia ha votato per dimenticare il Mose. Il senatore oltre il 55%, battuti i renziani Pellicani e Molina. 13mila alle urne dopo gli scandali. Alle elezioni di maggio probabile sfida con un leghista.

Repubblica, p19. Intervista a MONSIGNOR FISICHELLA: no alle liti tra politici, e’ l’ora di lavorare insieme. Dobbiamo remare tutti nella stessa direzione. La Chiesa non creera’ comitati da hoc  Repubblica,p24. GIORNALISTE COL VELO NEL TG DELLA RAI”, BUFERA SUL LEADER DEI MUSULMANI D’ITALIA. Prima fra tutti a intervenire la deputata forzista DANIELA SANTANCHE’: “no alla Rai con il velo. Lo dico chiaramente e sgombrando il campo da possibili interpretazioni: l’idea del presidente dell’UCOII che vorrebbe una giornalista velata a condurre un tg del servizio pubblico, e’ fuori dal mondo. Dobbiamo difendere la nostra cultura. In Rai, come e’normale che sia, lavorano anche giornalisti di limgua araba, ma pensare di ostentare il velo davanti alle telecamere e’ francamente troppo. (…). Il segretario dell’UDC LORENZO CESA considera in ogni caso “scioccante” la sua proposta. “Si vorrebbe aprire chissa’ quale processo di sensibilizzazione in un momento in cui la natura pacifica dell’Islam, e’ per via dei tragici episodi attribuiti alla violenza dell’Is, posta in discussione dalla comunita’ internazionale e dallo stesso mondo arabo”. Rincara la dose l’europarlamentare della Lega Nord GIANLUCA BUONANNO: “se qualcuno pensa di fare della Rai una appendice dell’Islam se lo levi dalla testa/ che razza di idea e’ quella di far indossare il velo a una giornalista che conduce il telegiornale? Magari il prossimo passo sara’ quello di farle leggere le notizie in arabo?”

Corsera, prima. GIAN ANTONIO STELLA. I devoti della dea tangente. La legalità puo’ attendere

Corsera, p5. CANTONE: un “tagliando” alla Severino. L’apertura a modifiche anche sulla incompatibilita’ per abuso d’ufficio, il reato che riguarda DE LUCA   Corsera,p4. Intervista a FERRANTI: “aspetterei. Le priorita’sono altre. E poi c’e’ la Consulta”.   Corsera,p6. Bruti e il caso Ruby: “indagine doverosa dai costi limitati”. Il procuratore di Milano difende Boccassini:”attacchi vergognosi da chi soffre di amnesia. FABRIZIO CICCHITTO, parlamentare del Nuovo Centrodestra:”il processo Ruby non stava in piedi da nessun pinto di vista. E’ la testimonianza che il fanatismo e’il contrario di una equa amministrazione dll giustizia”. DANIELA SANTANCHE’ (Forza Italia): “la signora Boccassini e la procura di Milano chiedano scusa al Paese per il tentativo, davvero subdolo, di aver dato vita a un processo basato sul nulla,se non sul loro fanatismo. Il direttore del Giornale ALESSANDRO SALLUSTI: “Ilda Boccassini deve vergognarsi, la magistratura tutta deve vergognarsi di avere al suo interno esponenti che calpestano il diritto per motivi politici e ambizioni personali”$

Corsera,p12. Intervista di TOMMASO LABATE a GIOVANNI TOTI: “basta con i diktat della Lega. E Alfano si allei ovunque con noi. Possibile oggi il vertice Berlusconi-Salvini. In Liguria e Toscana si cambia. In Veneto avremmo gia’ vinto,invece il caso Tosi e i veti su NCD hanno riaperto la partita.

Corsera, p13. NANDO PAGNONCELLI. Solo Padoan e Boschi si avvicinano a Renzi nella fiducia degli italiani. I titolari di Economia e Riforme al 37% di voti positivi. Sugli altri pesa la valutazione negativa. Il caso Poletti. Il responsabile del Lavoro e’ bocciato dagli elettori del Pd, ma piace ai centristi    Corsera,p22. ANDREA RICCARDI. La minaccia terroristica all’anima delle Chiese. Pakistan. Il duplice attentato di Lahore ha ucciso 15persone. Ma vuole anche strappare alle comunita’ cristiane il loro giorno di speranza la domenica. Cosi, per cattolici e protestanti, la preghiera diventa una testimonianza di coraggio e di pace

Giornale, prima. ALESSANDRO SALLUSTI. La responsabilità incivile di Bruti Liberati. La difesa della Boccassini

Giornale, prima. Il pugno del Papa. 15 fedeli trucidati e 80 feriti in 2Chiese del Pakistan. Francesco smaschera l’ipocrisia e sferra un colpo all’islamicamente corretto: “il mondo nasconde la strage dei cristiani”

Giornale, p2. E ORA TUTTI BOCCIANO IL BURKA-RAI.«No alla Rai con il velo – taglia corto Daniela Santanchè, deputata di Forza Italia -. Lo dico chiaramente e sgomberando il campo da possibili interpretazioni: dobbiamo difendere la nostra cultura, di cui la Rai è una delle espressioni più alte. Non possiamo lasciare spazio a chi vuole islamizzare anche la nostra televisione».Naturalmente la Lega ha posizioni assai accese in materia, esposte senza mezzi termini da uno sei suoi esponenti più coloriti, l’ europarlamentare Gianluca Buonanno: «Se qualcuno, come il presidente dell’ Unione delle comunità islamiche d’ Italia, pensa di fare della Rai un’ appendice dell’ islam se lo levi dalla testa: che razza di idea è quella di far indossare il velo a una giornalista che conduce il telegiornale? Magari il prossimo passo sarà quello di farle leggere le notizie in arabo? Dobbiamo difendere la nostra Italia e i nostri valori da queste proposte assurde, che hanno solo l’ obiettivo di distruggere la nostra civiltà».«Una giornalista Rai con il velo alla conduzione del telegiornale non è sicuramente la strada migliore per affermare il valore della multireligiosità nel nostro Paese – dice il vicesegretario vicerio Antonio De Poli -.

In tal senso reputo la proposta del presidente dell’ Ucoii altamente fuorviante: il paradosso che rischiamo è quello di privilegiare una religione a discapito della nostra cristianità e dei nostri valori, che abbiamo il dovere di tutelare». E il segretario Lorenzo Cesa va oltre: «Considero scioccante la proposta giunta dall’ Ucoii che vorrebbe una giornalista velata a condurre un tg Rai col fine di aprire chissà quale processo sensibilizzatore in un momento in cui la natura pacifica dell’ islam è, per via dei tragici episodi attribuiti alla violenza dello Stato Islamico, posta in discussione dalla comunità internazionale e dallo stesso mondo arabo». Condanna anche dal presidente della commissione Esteri della Camera Fabrizio Cicchitto (Ncd): «Il rispetto reciproco che deve esistere tra tutte le religioni non può passare per atti che mirano a imporre, di fatto, una determinata visione. Credo, al contrario, che la Rai, espressione di un servizio pubblico, deve garantire indipendenza e pluralità anche sul fronte della libertà di religione: un velo in video non andrebbe sicuramente in questa direzione».

Stampa, p5. Intervista al presidente Ue TUSK: “Non mi fido di Putin. Sull’Ucraina dobbiamo tenere alta la pressione. Le sanzioni non vanno cancellate. L’accordo di Minsk e’ insidioso, non e’ chiaro quando parla di autonomia ne’ di confini da rispettare. Intervenire sarebbe la cosa piu’semplice. Prima di farlo pero’ dobbiamo sapere come gestire il “dopo”.

Stampa, p10. Ville,casali e palazzi in saldo. Gli americani tornano in Italia. Il super dollaro riaccende l’interesse dei compratori Usa: boom di richieste.

Messaggero, p2. Intervista a GIUSEPPE BERTA storico dell’industria,bocconiano, scrittore (la Via del Nord): la mossa politica adella Fiom ha radicalizzato il contrasto.

Messaggero,p5. Intervista ad ANGELO RUGHETTI: “il Vaticano paghi una parte dei costi. Il commissario? Stavolta e’ superfluo. Bisogna aprire una trattativa con la Santa Sede. Nessuno pensi di organizzare da solo un evento simile, serve l’umilta’ di sedersi attono a un tavolo. Nonostante gli sforzi di Marino e’ evidente la inadeguatezza della struttura amministrativa. Serve un confronto. Per i Vigili contratto integrativo ad hoc legato all’evento, per tutti i comuni della citta’ metropolitana.

Mattino, p3. Intervista al costituzionalista CECCANTI: forze sociali, il fai da te non basta. Il punto: capire chi può firmare i contratti. L’unico modo per intervenire in campo politico e’ introdurre lo strumento per legge senza obbligare nessuno ma prevedendo incentivi per chi le usa. Dai costituenti no a norme sulla vita dei partiti per paura che i giudici

Il Corriere dello Sport: Napoli, Toni e lampi. L’Inter non sa più vincere. Ferrero, che sfida alla Roma. Per la Lazio è sogno Champions. Il Milan va su Sarri e Valdifiori. Juve dentro o fuori, punti forti e lacune. Ibra insulta la Francia: Non è da Psg. Un giudice vuole la Liga senza Barça

Tuttosport: Morata: Mi manda Ronaldo. Pure CR7 lo “lancia” a Dortmund. Napoli, 2 schiaffoni. Festeggia superToni. Inter, brividi e fischi. Si salva con Palacio. Anche Gazzi è out. Emergenza totale per il Toro anti Lazio. Il Milan all’orientale avrà di nuovo Seedorf al comando

Monica Macchioni-Dire