Rassegna Stampa del 26 marzo 2015

  L’Impronta, Ebola un anno dopo, in ritardo la prevenzione tra la popolazione L’Impronta, Don Ciotti: “Niente vitalizio ai parlamentari condannati per corruzione” L’Impronta, Nuovo Idv regionale: nel centrosinistra, con la schiena dritta IL TEMPO, prima. Mezzo miliardo in più per la metro C. Soldi e appalti. I ritardi hanno fatto lievitare il costo dell’opera. Cantieri fino al […]

 

giornaliL’Impronta, Ebola un anno dopo, in ritardo la prevenzione tra la popolazione

L’Impronta, Don Ciotti: “Niente vitalizio ai parlamentari condannati per corruzione”

L’ImprontaNuovo Idv regionale: nel centrosinistra, con la schiena dritta

IL TEMPO, prima. Mezzo miliardo in più per la metro C. Soldi e appalti. I ritardi hanno fatto lievitare il costo dell’opera. Cantieri fino al 2024. E le intercettazioni svelano: finte varianti per far aumentare guadagni delle imprese

IL TEMPO, p4. Le accuse di una funzionaria a Venafro. In ballo 60milioni. Il braccio destro di Zingaretti: nessun illecito. Verifiche su 20 gare.

IL TEMPO, p5. Faide, veleni e indagati. Il Pd peggiore d’Italia. I Democratici romani da mesi nella bufera. La base allarga le braccia: una battaglia persa

IL TEMPO, p6. Marino vende la Panda rossa. Alla moglie. L’auto ancora parcheggiata in divieto di sosta sotto casa del sindaco nel centro di Roma. La donna ha acquistato la vettura un mese fa pagando al consorte 900 euro. Poi ha cambiato targa.

IL TEMPO, p7. Alfano e l’eterno balletto di NCD. “Pronti a rompere”. Poi ci ripensano.

IL TEMPO, p9. Tra gli ex colonnelli An finisce a carte bollate. Scontro sui soldi, Gasparri minaccia azioni legali. Gli esponenti di Forza Italia contro Alemanno e La Russa.

IL FATTO, prima. Ci frugano nelle email con la scusa dell’Isis. Il decreto antiterrorismo di Alfano giunto alla camera consente all’intelligence e alle forze dell’ordine di introdursi in telefonini, tablet, computer senz’alcun controllo e per qualunque reato. I pm da Roberti a Pignatone: “norme mal scritte e la Procura Nazionale e’ disarmata”.

IL FATTO, p4. Intervista a GIANNI BONCOMPAGNI: cazzate, ecco la vera storia di NON E’ LA RAI…. Revisioni storiche. A quell’ora dopo la scuola i genitori erano in ufficio. E’ vero che portava tanti spot al Biscione ed era un paradiso

IL FATTO, p5. TOMMASO RODANO. Il Pd riapre l’Unita’ lasciando i giornalisti con le case pignorate. La vecchia societa’ non ha pagato le condanne per diffamazione: sono centinaia di migliaia di euro. Direttori e cronisti con gli ufficiali giudiziari alla porta. Si muove la Fnsi, chiesto l’intervento Dem. Liberta’ di informazione a rischio

IL FATTO, p5. Dal cane Gunther al bracco, ora tocca al compagno Veneziani. Anche il nuovo editore tiene un cane in ufficio. Ha problemi di fatture non pagate e un socio inquisito, ma sogna di essere il nuovo Cairo.

Il Fatto,p12-13. Intervista a PAOLO GUZZANTI: “la mia ballata fra spie, giornali, mignotte e A FRA che te serve? Quando Francesco Evangelisti, braccio destro di Andreotti nella famosa intervista mi disse “AMO RUBBATO TUTTI, J’AVEMO LEVATO I SORDI” successe un casino,lo linciarono. Perche’aveva detto che i partiti prendevano la stecca dagli imprenditori. Renzi non e’ un clone di berlusconi, ha il suo dna ma e’ peggio: ha una vocazione autoritaria che Silvio si sogna. Cosa detesto oggi? Direi il fazismo, il trionfo della banalita’ travestita da intelligenza

Il Garantista, prima. FABRIZIO CICCHITTO. Le due destre, sbagliato allearsi con Salvini

Stampa, prima. ALBERTO MINGARDI. Se lo Stato controlla la nostra vita

Stampa, p11. MARCELLO SORGI. Il premier prova a sparigliare accelerando.

Giornale, prima. ALESSANDROSALLUSTI. Mesi di indagini per la classifica degli ingressi ad Arcore. Pm ossessionati

Giornale, prima. MAGDI CRISTIANO ALLAM. L’isis e’ gia’ qui. I tagliagole in casa. Alto rischio attentati, retata di estremisti insospettabili in tutta Italia. Vivono tra noi, alla faccia dei buonisti. Airbus tragedia ancora inspiegabile. Con l’ombra del dirottatore

Giornale, p11. Il rimpasto si allontana, ma Gratteri torna in corsa. Renzi non vuol mandare alle Infrastrutture Lotti o Delrio per non indebolire la task force di Palazzo Chigi. E il magistrato si prepara. Nel Pd veleni per i boatos su CUPERLO MINISTRO

Libero, prima. MAURIZIO BELPIETRO. Cittadinanza italiana al tagliagole dell’ Isis. Sgominata cellula a Brescia. Marocchino col nostro passaporto arruolava combattenti per la guerra islamica e progettava attentato all’Expo. E la DDA di Palermo conferma: c’e’ il Califfato dietro gli sbarchi in Sicilia. Ma noi straparliamo di integrazione

Libero, prima. MARIO GIORDANO. Sorrisini, spocchia e bugie: la renzista perfetta. Fenomenologia di Alessandra Moretti in tv. La candidata Pd in Veneto è il paradigma perfetto dell’ex sindaco: tanta immagine, slogan vuoti e poche idee. Molto confuse

Libero, p6. BARBARA ROMANO. Matteo fa pace con NCD per fare fuori i ribelli Pd. Il premier accelera sull’Italicum e convoca la direzione per chiudere i conti con la minoranza. Verso l’accordo con Alfano sulla giustizia

Libero, p8. Odissea giudiziaria. Ho fatto un convegno contro le coop rosse e mi hanno arrestato. Il forzista Pagliani in carcere per 22 giorni: “ci hanno messi piu’ di 3 settimane per ascoltarmi. Alla fine i giudici hanno ammesso che la mia era attivita’ politica”

Libero, p9. FILIPPO FACCI. Di Pietro, Dell’Utri e il Cinghiale. Le sviste della serie su Mani Pulite. Nella fiction di Sky l’ex pm risulta più garantista di quello che e’ stato. Sbagliata la data: l’idea di Forza Italia non partì a inizio ’92. E non fu Tonino a dare il soprannome a Craxi

Corsera, prima. ERNESTO GALLI DELLA LOGGIA. Una citta’ e l’etica perduta. Il Pd e Roma

Corsera, p11. Pensioni e Iva, Tsipras promette le riforme. Ateme pronta a presentare a giorni la lista a Bruxelles. Il

Corsera, p15. TOTI: i fittiani martiri autoproclamati. Io in Liguria? Non abbiamo fatto nomi. Chiarelli ha commesso una grave scorrettezza,inevitabile sostituirlo. Le alleanze. E’ NCD che deve dimostrare coerenza perche’ sono in Parlamento grazie ai voti del centrodestra. Ci saremmo aspettati con il caso lupi un maggiore contrasto da parte loro alla doppia morale di Renzi

Repubblica, p11. Intervista a ENRICO COSTA, sottosegretario NCD alla Giustizia: tutelare le telefonate dei non indagati. La proposta del governo sulle intercettazioni e’ agli atti del Parlamento nel testo del processo penale

Repubblica,p12. Blitz di Renzi sull’Italicum. “Subito il voto alla Camera” e’ sfida alla minoranza dem. La sinistra chiedeva un incontro, invece si va alla conta in direzione. Speranza: io ministro? Non ci penso”

Repubblica, p15. Agrigento, Il PD vuole annullare le primarie. L’ira della base dopo la vittoria del candidato di forza italia.

Repubblica Roma, prima. Intervista a PECORARO: “troppi funzionari rubano e dissanguano le risorse della citta’. Con l’arrivo in procura di Pignatone seguito da investigatori di prim’ordine la musica e’ cambiata. La cabina di regia per il nuovo Giubileo? Un po’ mi dispiace non dirigerla, ma ho gia’ dato

IL MATTINO, p3. Intervista al presidente SVIMEZ: “la fuga dei giovani rischia di essere senza ritorno. Impatto enorme sulla demografia dell’area. La strategia. Servono politiche forti, basta con la litania sulla spesa dei fondi Ue: non e’ sufficiente colmare il gap accumulato con la crisi. Il giudizio. Positiva l’idea di Boccia di puntare sulle grandi infrastrutture, concentriamoci pero’ su 2-3 iniziative: oggi tutti parlano e nessuno fa.

IL MESSAGGERO, prima. GIULIO SAPELLI. L’assordante silenzio sulla politica industriale. Shopping straniero.

Avvenire, p6. Intervista a DAMBRUOSO (SC): norme vitali,ma la privacy va rispettata. Bisogna fermare i “lupi solitari” che si autoaddestrano via web. Il relatore del testo, gia’ magitrato, anti-terrorismo: “pensiamo a un altro emendamento per limitare le intrusioni nei pc”. La Procura? “Bene, ma ora manca l’ok a una direttiva Ue su Eurojust”

Sole24ore, p26. LINA PALMERINI. Le contraddizioni della piazza di Landini tra Atene e il caso Pirelli.

Monica Macchioni-Dire