Scatti non parole, incontro con il fotoreporter Marco Salustro

Si parlerà di fotogiornalismo, immigrazione e conflitti nell’incontro dibattito “SCATTI E NON PAROLE, L’occhio di Marco Salustro, narratore silenzioso del mondo”, in programma giovedì 30 aprile, dalle ore 18:00, presso il locale Public Enemy Gastro Pub in via Garibaldi 27, a L’Aquila. L’iniziativa è promossa da tiKotv, L’Impronta e NurPhoto Agency, agenzia fotogiornalistica internazionale, nell’ambito […]

Si parlerà di fotogiornalismo, immigrazione e conflitti nell’incontro dibattito “SCATTI E NON PAROLE, L’occhio di Marco Salustro, narratore silenzioso del mondo”, in programma giovedì 30 aprile, dalle ore 18:00, presso il locale Public Enemy Gastro Pub in via Garibaldi 27, a L’Aquila. L’iniziativa è promossa da tiKotv, L’Impronta e NurPhoto Agency, agenzia fotogiornalistica internazionale, nell’ambito del progetto < New Media Center: Web Community – Lezione sul giornalismo di pace >, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e patrocinato dall’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo, con la collaborazione di diverse associazioni di volontariato locali e nazionali.

Marco Salustro parlerà del fondamentale ruolo del fotoreporter, testimone diretto di vicende umane apparentemente così lontane dal nostro mondo, e dei suoi reportage realizzati nelle zone più difficili del pianeta, tra conflitti, povertà, degrado e disperazione. A conclusione del dibattito, aperto alla città, verrà offerto un aperitivo.

Marco Salustro è un fotogiornalista e documentarista. Ha realizzato fotoreportage in paesi come Iran, Brasile, Tailandia, Birmania, Tunisia, Libia, Venezuela, Egitto, raccontando tramite il suo obiettivo le realtà più drammatiche del mondo. Collabora con diverse prestigiose agenzie fotografiche internazionali come Corbis, European Press Photo agency, IFAD e FAO. I suoi lavori sono stati pubblicati da Vanity Fair Italian edition, Le Figaro, Paris Match, Guardian, Daily Telegraph, Los Angeles Times, Le Monde, De Standaard. Il suo più recente lavoro, dedicato alle prigioni dei migranti in Libia, è pubblicato su Vice.

Per informazioni:

email: [email protected]

Telefono: 0862311508 (Redazione L’Impronta) / 3474816287 (Daniela Braccani)