Attentato al Museo Bardo: un arresto a Milano

Un cittadino di 22 anni, di nazionalità presumibilmente marocchina, è stato arrestato questa mattina a Milano, con l’accusa di aver partecipato all’attentato avvenuto al Museo del Bardo, a Tunisi, lo scorso 18 marzo. Il giovane era ricercato a livello internazionale dalle forze dell’ordine tunisine ed è stato arrestato ieri sera, dalla Digos, a Gaggiano, in […]

Un cittadino di 22 anni, di nazionalità presumibilmente marocchina, è stato arrestato questa mattina a Milano, con l’accusa di aver partecipato all’attentato avvenuto al Museo del Bardo, a Tunisi, lo scorso 18 marzo. Il giovane era ricercato a livello internazionale dalle forze dell’ordine tunisine ed è stato arrestato ieri sera, dalla Digos, a Gaggiano, in provincia di Milano. A riferire la notizia è la Polizia di Stato.

L’attentato di due mesi fa, nella capitale tunisina, costò la vita a ventiquattro persone e provocò il ferimento di altre cinquanta. Un commando di terroristi si asserragliò all’interno di quello che è uno dei più importanti musei tunisini, situato per altro a pochissima distanza dal parlamento dello Stato nordafricano, e prese in ostaggio centinaia di persone, tra le quali anche 100 turisti provenienti dall’Italia. Quattro furono le vittime tra i nostri connazionali, oltre a cinque feriti. L’attentato, immediatamente rivendicato dall’ISIS, cellula terroristica che quindi si conferma radicata anche nel nostro Paese come si sospettava, si concluse con l’irruzione delle forze speciali tunisine all’interno del Museo e la liberazione degli ostaggi sopravvissuti.