Fiat: in arrivo mille nuove assunzioni in sei stabilimenti

Il gruppo Fiat-Chrysler è pronto a fornire mille nuovi posti di lavoro entro la fine del 2015. I nuovi assunti saranno distribuiti in sei stabilimenti:  Melfi, alla Sevel, a Cassino, a Termoli, a Verrone (Biella) e a Cento (Ferrara). L’annuncio arriva proprio dai vertici dell’azienda torinese, che oltre alle nuove assunzioni rendono noto che, grazie […]

Il gruppo Fiat-Chrysler è pronto a fornire mille nuovi posti di lavoro entro la fine del 2015. I nuovi assunti saranno distribuiti in sei stabilimenti:  Melfi, alla Sevel, a Cassino, a Termoli, a Verrone (Biella) e a Cento (Ferrara). L’annuncio arriva proprio dai vertici dell’azienda torinese, che oltre alle nuove assunzioni rendono noto che, grazie al celeberrimo provvedimento famoso come “Jobs Act”, saranno trasformati in “tempo indeterminato” 1500 contratti precari dello stabilimento di Melfi.

Proprio lo stabilimento della città lucana sarà il maggiore beneficiario delle nuove assunzioni, con l’introduzione nell’organico di 600 unità, 250 delle quali entro giugno, per portare la produzione a 1200 autovetture al giorno.  Alla Sevel le assunzioni saranno 200, a Verrone 170. È inoltre previsto l’inserimento di cento giovani sul progetto Alfa Romeo a Cassino (50) e Termoli (50), che saranno destinati a ruoli importanti. Gli ingressi saranno accompagnati dalla salita dei volumi e al rientro dalla cassa integrazione.

Buone notizie riguardanti il gruppo Fiat Chrysler arrivano anche dai sindacati, che confermano la fine della cassa integrazione e dei contratti di solidarietà in tutti gli stabilimenti entro la fine del 2018, come era previsto nel piano presentato dall’azienda nel maggio scorso. Sono state le stesse organizzazioni sindacali a rendere nota la notizia, dopo l’incontro all’Unione Industriali di Torino con il responsabile della Regione Emea del gruppo Fca Alfredo Altavilla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.