Maradona scende in campo: ‘Io vice di Hussein alla Fifa’

Dopo le dimissioni dello storico padre-padrone del calcio mondiale, Josep Blatter, travolto dallo scandalo corruzione che si è abbattuto sulla FIFA nelle scorse settimane, è iniziata la corsa alla sua successione. Il principale candidato al ruolo di Presidente a questo punto è il principe giordano, Alì bin-al Hussein, che da oggi ha uno sponsor d’eccezione […]

Dopo le dimissioni dello storico padre-padrone del calcio mondiale, Josep Blatter, travolto dallo scandalo corruzione che si è abbattuto sulla FIFA nelle scorse settimane, è iniziata la corsa alla sua successione. Il principale candidato al ruolo di Presidente a questo punto è il principe giordano, Alì bin-al Hussein, che da oggi ha uno sponsor d’eccezione nell’ex campione argentino Diego Armando Maradona, che a sua volta si candida per il ruolo di vice presidente. “Il mio è un desiderio forte e personale”, ha detto l’ex fuoriclasse del Napoli, da sempre oppositore di Blatter, che già aveva espresso il suo gradimento nei confronti del principe giordano, candidato nelle recenti elezioni, vinte dallo svizzero per la quinta volta.

“Ritengo di avere molte chance di essere il vice della Fifa”, ha spiegato El Pibe de Oro alla trasmissione argentina “El show del futbol”. “Se dovessi arrivare al vertice, farò pulizia e caccerò via molta genta, compreso Tinelli”. Il riferimento è ad un uomo d’affari molto popolare in Argentina, per essere il vicepresidente della squadra di calcio del San Lorenzo, nonché un popolare conduttore televisivo.

Dopo aver rivelato di aver incontrato Platini a Dubai, Maradona ha detto la sua anche sull’ex asso portoghese Luis Figo, uno dei rivali di Blatter ma poi si era ritirato prima delle votazioni per la presidenza della Fifa. “Prima lo rispettavo, però mi sono reso conto che la sua parola vale come quella di Bernardo, l’amico di Zorro”, è stato il commento dell’ex fuoriclasse del Napoli.

L’autocandidatura di Maradona, ha trovato subito appoggio in Italia, con le parole di Demetrio Albertini, ex calciatore del Milan e candidato alle ultime elezioni federali: “Tutti sono bene accetti se vogliono dare il loro contributo, gli ex calciatori possono dare un supporto, è una possibilità per mettersi a disposizione”, ha detto Albertini