Cinema: annunciati i vincitori del premio Flaiano

Sono Terry Gilliam, Edoardo Leo, Valeria Solarino, Luca Argentero e Francesco Scianna i vincitori della 42esima edizione dei Premi Internazionali Flaiano, sezione cinema. Li ha annunciati stamane, come da tradizione, il patron della manifestazione, Edoardo Tiboni, spiegando che il clou ci sarà il 12 luglio, al teatro Flaiano (ore 20.30), in occasione della cerimonia finale […]

Sono Terry Gilliam, Edoardo Leo, Valeria Solarino, Luca Argentero e Francesco Scianna i vincitori della 42esima edizione dei Premi Internazionali Flaiano, sezione cinema. Li ha annunciati stamane, come da tradizione, il patron della manifestazione, Edoardo Tiboni, spiegando che il clou ci sarà il 12 luglio, al teatro Flaiano (ore 20.30), in occasione della cerimonia finale dei Premi, quella per la consegna dei riconoscimenti relativi a tutte le sezioni che sono, oltre al cinema, letteratura, teatro, radio e televisione. I Pegaso d’oro andranno al regista Terry Gilliam per la carriera, a Edoardo Leo per la regia di “Noi e la Giulia”, a Valeria Solarino come protagonista femminile de “La terra dei santi”, “Mi chiamo Maya” e “La scelta”, a Luca Argentero, quale interprete maschile di “Noi e la Giulia”, e Francesco Scianna, interprete maschile di “Latin Lover”, “Allacciate le cinture” e “Una storia sbagliata”. Il vincitore del premio del pubblico e della giuria tecnica del Nuovo Cinema Italiano – Concorso MIBACT – sarà annunciato l’8 luglio. Per la sezione cinema, poi, c’è il Flaiano Film Festival, al cinema Arca di Spoltore: 15 giorni di proiezioni, dal 26 giugno al 15 luglio, con un ventaglio di offerta che copre tutti i gusti: ce n’è per vecchi habitué del Flaiano, ma ci sono anche i migliori film della stagione, i film tratti da opere letterarie e quelli del concorso italiano. Si potranno gustare in sala anche dei film in pellicola, forse gli ultimi, degli originali e delle versioni integrali, e poi ci sono i film per ragazzi.

“Mai edizione è stata così problematica come questa”, ha esordito Tiboni parlando del Premio ormai alle porte. “Ed era prevedibile, visti i tempi che attraversano il Paese e la nostra regione. Ma noi siamo ostinati e possiamo contare sulla collaborazione di chi ha responsabilità pubblica, e alla fine riusciamo a farlo, questo Premio, che sarà anche molto ricco, essendo riusciti a fare più di quello che si supponeva inizialmente”. Il primo appuntamento è venerdì, per l’inaugurazione, ed è prevista anche una appendice al parco Florida, mentre non ci sarà il Flaiano in piazza, “rimandato ad anni migliori”. I prezzi per i film partono da 4 euro, con possibilità di riduzione, e gli abbonamenti da 30 euro (fino ad un massimo di 65). L’assessore comunale Giovanni Di Iacovo, che ha partecipato alla presentazione della sezione cinema, ha sottolineato l’importanza della manifestazione che prosegue “nonostante le enormi difficoltà” e la presenza di “linguaggi e stili differenti, destinati a generazioni differenti”, con la “tendenza a indagare le produzioni più interessanti. Dal Flaiano tutti ce ne andiamo imparando qualcosa di più del cinema e della vita”.